Tentano di rapinare un ufficio postale, ma cadono nella trappola dei carabinieri: arrestati due giovani

I malviventi lo hanno trovato chiuso e così i militari dell'Arma hanno escogitato un piano per catturarli. Entrambi sono stati portati nel carcere di Pisa

Avevano pianificato una rapina ai danni di un ufficio postale di San Miniato, ma non avevano fatto i conti però che a causa dell'emergenza Covid era chiuso. Così i carabinieri, venuti a conoscenza del loro piano, li hanno attesi e con uno stratagemma sono riusciti ad arrestare due persone di 22 e 25 anni. Le indagini da parte dei militari dell'Arma sono iniziate poco prima del 30 ottobre quando gli investigatori sono venuti a sapere del progetto dei malviventi - uno dei quali scarcerato pochi mesi fa dopo aver scontato la pena di 2 anni e 5 mesi di reclusione proprio per una rapina a mano armata - in occasione della festa di Halloween. 

Rapina sventata a San Miniato

I giovani avevano pianificato ogni dettaglio: giorno e ora del colpo (a metà giornata di venerdì 30 ottobre), obiettivo (un ufficio postale in zona rurale), noleggiato un'auto (credendo di non essere identificati), previsto il travisamento (passamontagna oppure cappellini con le insospettabili mascherine anti-covid), e l'abbigliamento (tute mimetiche e giacche catarifrangenti), l'utilizzo di un un'arma da softair e, per essere più convincenti, un coltello serramanico. 

Rapina sventata a San Miniato-2

I carabinieri quindi il 30 ottobre si sono appostati davanti all'ufficio postale del comune pisano e la coppia, giunta sul posto, alla loro vista non cambiava idea ma decideva di concentrarsi su un altro obiettivo. A quel punto i militari dell'Arma hanno pensato di escogitare un piano per bloccare i malviventi. Con le auto civetta, hanno simulato un incidente stradale, bloccando il transito sulla strada presa dai giovani che, alla vista del segnale stradale del triangolo, si sono fermati. In pochissimo tempo sono stati fatti scendere dall'auto e immobilizzati

All'interno della vettura è stato trovato tutto il necessario per la rapina, motivo per il quale il 22enne e il 25enne sono stati arrestati per rapina a mano armati e trasferiti del carcere di Pisa. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Piombino, muore a 48 anni davanti alla compagna mentre fa trekking

  • Serie C, Grosseto-Livorno 1-0: Sicurella beffa gli amaranto nel recupero

  • Coronavirus: 108 positivi e 10 morti tra Livorno e provincia, 1.351 nuovi casi in Toscana. Il bollettino di giovedì 26 novembre

  • Coronavirus: 174 positivi e 5 morti tra Livorno e provincia, 1.892 nuovi casi in Toscana. Il bollettino di sabato 21 novembre

  • Caos Livorno, Sicrea sul gruppo Carrano: "Non ha ancora pagato le nostre quote, restano 48 ore"

  • Coronavirus: 115 positivi e 2 morti tra Livorno e provincia, 1.929 nuovi casi in Toscana. Il bollettino di domenica 22 novembre

Torna su
LivornoToday è in caricamento