Aamps, il contratto integrativo piace ai sindacati. Cepparello: "E ora una pulizia straordinaria di Livorno"

Firmato l'accordo tra le parti. La soddisfazione per la stabilizzazione dei lavoratori e il piano di riorganizzazione aziendale che punta a reinternalizzare i servizi: "Presenteremo poco a poco le novità, intanto partiamo con un lavaggio totale di tutta la città". Critiche da Usb

Un clima nuovo. Di soddisfazione generale. Ovvero, l'opposto di quando, in quel novembre 2015, in aula consiliare la tensione salì a livelli mai visti prima, con l'assessore Giovanna Cepparello, all'epoca presidente del consiglio comunale, che rassegnò le dimissioni per ribadire la difesa del servizio pubblico. Il nodo era il salvataggio Aamps, e l'allora amministrazione comunale a guida Nogarin scelse la via del concordato, osteggiato dalle opposizioni e dalle rappresentanze sindacali. Parte da qui il sindaco di Livorno, Luca Salvetti, per presentare il nuovo contratto integrativo tra Aamps e Rsu, atteso da cinque anni, la riorganizzazione della più importante azienda cittadina, partecipata al 100%, e i nuovi servizi che saranno annunciati poco alla volta ma che partiranno, tra due settimane, con una pulizia straordinaria della città, "lavata da cima a fondo con acqua e sapone, a partire dalle panchine e dai giochi per bambini per arrivare ai monumenti, le spallette dei fossi e molto altro ancora".

Nuovo contratto integrativo Aamps-Rsu, la soddisfazione delle parti

Il tutto, tra la soddisfazione generale del sindaco, Luca Salvetti, felice di poter finalmente riprendere gli impegni sulla gestione dei rifiuti, "oggettivamente in ritardo, anche per l'emergenza sanitaria, rispetto a quanto speravamo di fare", e contento per le "migliorie per i lavoratori e le lavoratrici e per quelle dei servizi"; dell'assessore all'Ambiente, Giovanna Cepparello, convinta che "i cittadini sapranno fare la loro parte"; dell'assessore al Lavoro, Gianfranco Simoncini, per essere "riusciti a recuperare un normale rapporto tra azienda e sindacati e aver tutelato i lavoratori sia dal punto di vista economico che della sicurezza". E ancora la soddisfazione dell'amministratore unico di Aamps, Raphael Rossi, prodigo di belle parole per i lavoratori "che hanno tenuto in piedi la città anche in piena emergenza, con l'azienda che ha retto molto bene", e infine quella delle rappresentanze sindacali tutte (Giovanni Golino, Cgil; Filippo Ferrari, Fiadel; Massimo Marino, Uil trasporti; Uliano Bardini, Cisl), per aver "riportato la democrazia nel settore Ambiente, quando un tempo i lavoratori venivano invece messi gli uni contro gli altri". Unica voce fuori dal coro, comunque non presente, quella di Usb, soprattutto per una disparità di trattamento tra i vertici aziendali e i lavoratori.

aamps-3-2

Il piano di riorganizzazione aziendale: stabilizzati 73 lavoratori

Detto del contratto e riconosciuta da tutti l'esigenza di voltare pagina, al di là delle difficoltà causate dall'emergenza sanitaria, per una città migliore dal punto di vista dei servizi della raccolta rifiuti, della pulizia e del decoro, ecco illustrato, in linea di massima, il progetto di ristrutturazione aziendale. "Presto avremo un nuovo direttore generale - dice Rossi -, 73 lavoratori sono stati stabilizzati e l'intenzione è quella di procedere ancora con le reinternalizzazione dei servizi". Compreso quello affidato ad AVR? "Al momento ci sono ancora due anni di contratto - risponde Simoncini - e se non vi sono inadempienze contrattuali non è possibile sciogliere il contratto. Più avanti vedremo come affrontare un tipo di percorso che potrà comunque andare in questa direzione".

Nuovi servizi, Livorno "lavata con acqua e sapone"

Quindi i nuovi servizi, da annunciare poco alla volta, a partire dal primo grande intervento di pulizia straordinaria della città. Ne parla l'assessore Giovanna Cepparello: "Laveremo tutta Livorno con acqua e sapone - dice Cepparello - che è più che sufficiente anche in ottica sanificazione. Non sarà un intervento una tantum, ma ci sarà un vero e proprio piano di pulizia straordinaria che interesserà i cestini, i cassonetti, gli arredi urbani, i giochi per bambini, le panchine, i monumenti, le spallette dei fossi. Questo sarà il punto zero e da allora servirà la massima collaborazione dei livornesi. Ci sarà una campagna di sensibilizzazione per giusto conferimento, informeremo i cittadini e daremo loro gli strumenti".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Salvetti: "Aiutiamo i lavoratori Aamps, abbiamo bisogno di chi vuole bene a questa città"

I trasgressori non saranno più tollerati, anche se, come precisa il sindaco, "quando un cittadino sbaglia, una parte della colpa ce l'ha anche l’amministrazione che deve stimolare e informare". "Spesso abbiamo trovato abbandoni sbagliati e così non possiamo andare avanti. Ai cittadini - conclude Salvetti - chiediamo di dare una mano a questi lavoratori, dobbiamo essere coscienti di non creare loro problemi. È chiaro che dobbiamo aumentare gli ispettori ambientali, ma abbiamo bisogno di chi vuol bene a questa città, e non demandare agli altri".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Caos Livorno, tre croci e una testa di maiale sul campo dello stadio: "Pagherete tutto". Indagano i carabinieri

  • Piombino, violenta e deruba una 70enne sulla spiaggia: arrestato 35enne

  • Coronavirus, impennata di nuovi positivi: 176 tra Livorno e provincia, 1145 in Toscana. Il bollettino di giovedì 22 ottobre

  • Coronavirus, non rispettano l'isolamento fiduciario e passeggiano per strada: denunciati padre e figlia

  • Livorno, inizia l'era di Giorgio Heller: "Piazza importante, pronti a rinforzare la squadra. Le pendenze? Saranno saldate"

  • Coronavirus nelle Rsa, boom di casi: oltre 100 i positivi tra ospiti e operatori. E Coteto diventa struttura Covid

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LivornoToday è in caricamento