rotate-mobile
Cronaca

Rigassificatore a Piombino, il premier Draghi: "Installazione entro primavera"

Durante il discorso in Senato, il capo del governo ha parlato anche dell'impianto definendolo "sicuro ed essenziale"

"L'installazione del rigassificatore a Piombino deve essere ultimata entro primavera". A dirlo è direttamente il premier Mario Draghi durante il discorso rivolto al Senato dopo le dimissioni presentate la scorsa settimana al Presidente Mattarella. Nel suo intervento il capo del governo ha ribadito l'importanza dell'impianto: "L'Italia deve continuare a ridisegnare la sua politica energetica, come fatto in questi mesi. Il vertice di questa settimana ad Algeri conferma la nostra assoluta determinazione a diversificare i fornitori, spingere in modo convinto sull'energia rinnovabile. Per farlo, c'è bisogno delle necessarie infrastrutture".

Poi l'affondo su Piombino: "Dobbiamo accelerare l'istallazione dei rigassificatori – a Piombino e a Ravenna. Non è possibile affermare di volere la sicurezza energetica degli italiani e poi, allo stesso tempo, protestare contro queste infrastrutture. Si tratta di impianti sicuri, essenziali per il nostro fabbisogno energetico, per la tenuta del nostro tessuto produttivo.In particolare, dobbiamo ultimare l'istallazione del rigassificatore di Piombino entro la prossima primavera. È una questione di sicurezza nazionale". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rigassificatore a Piombino, il premier Draghi: "Installazione entro primavera"

LivornoToday è in caricamento