rotate-mobile
Cronaca Piombino

Rigassificatore Piombino | Parere favorevole dalla conferenza dei servizi, Giani: "Qui per tre anni". Ferrari: "Ricorso al Tar"

Il commissario dell'opera lo ha annunciato sui social al termine dell'ultimo incontro in programma. La delusione del sindaco Ferrari: "Procedimento fa acqua da tutte le parti"

"La conferenza dei servizi ha appena espresso parere favorevole al rilascio dell'autorizzazione per il rigassificatore di Piombino". Lo ha annunciato su Facebook il presidente della Regione Toscana e commissario dell'opera, Eugenio Giani, dando conto della conclusione della riunione di oggi, venerdì 21 ottobre. La decisione finale sul posizionamento della nave Golar Tundra di Snam all'interno del porto di Piombino sarà presa dal commissario nelle prossime ore. "L'esito della conferenza dei servizi mi consente di dare l'autorizzazione nelle prossime ore. La nave resterà nel porto di Piombino per tre anni dal momento della sua entrata in funzione: entro 45 giorni Snam dovrà indicare dove montare la piattaforma offshore nei successivi 22 anni". 

Rigassificatore Piombino, Snam scarta l'ipotesi offshore nel golfo di Follonica. Ferrari: "Evitata una sciagura"

La conferenza dei servizi, chiamata a pronunciarsi sulla autorizzazione all'impianto di rigassificazione di Piombino, era stata sospesa per un'ora. Secondo le agenzie di stampa, all'origine della decisione c'era stata la presentazione da parte del sindaco di Piombino, Francesco Ferrari di nuove osservazioni che gli uffici del commissario avrebbero valutato per verificare se i rilievi, inviati nelle scorse ore dal Comune, contenessero o meno un effettivo carattere di novità.

Ferrari: "Procedimento fa acqua da tutte le parti, faremo ricorso al Tar"

cs ferrari-2
Il sindaco di Piombino, Francesco Ferrari

Deluse le attese di un territorio che, dopo il grande corteo di ieri, fino a stamani ha manifestato sotto Palazzo Strozzi Sacrati la propria contrarietà al progetto. In testa, proprio il sindaco di Piombino che, prima di entrare in conferenza dei servizi, non aveva escluso un ricorso al Tar ribadito al termine dell'incontro. "Il presidente Giani ha preannunciato che martedì firmerà l'autorizzazione al rigassificatore a Piombino e noi faremo ricorso - le parole del sindaco raccolte dall'agenzia Dire -. È un procedimento quello che si è concluso oggi che fa acqua da tutte le parti: doveva contemplare l'ipotesi on shore in porto e l'ipotesi fuori dal porto. Invece nemmeno oggi c'è un progetto per l'ipotesi in mare aperto. Il commissario straordinario, lo abbiamo detto dal primo giorno, ha assunto questo incarico in maniera sbagliata con l'obiettivo di autorizzare l'opera".

"In realtà - ha aggiunto il sindaco - Giani doveva assumere il ruolo per verificare se quest'opera potesse essere autorizzata e i nostri pareri, comprese le integrazioni che abbiamo depositato ieri, confermano inequivocabilmente che quell'opera è dannosa e non può essere autorizzata. Ecco anche perché andremo a fare ricorso all'autorità giudiziaria, perché riteniamo che sia fondamentale che ci sia un vaglio da parte di un soggetto terzo in ordine alla correttezza della procedura amministrativa e in base anche all'esito dell'autorizzazione"."Il memorandum? Riteniamo non ricalchi appieno le vere esigenze del nostro territorio, perché fa un elenco di cose alcune delle quali sono già finanziate e non rappresentano quindi le vere priorità del territorio. Responsabilmente dunque andremo a redigere un documento con l'elenco delle cose che davvero Piombino richiede, ma faremo ricorso al Tar".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rigassificatore Piombino | Parere favorevole dalla conferenza dei servizi, Giani: "Qui per tre anni". Ferrari: "Ricorso al Tar"

LivornoToday è in caricamento