rotate-mobile
Lunedì, 3 Ottobre 2022
Cronaca Piombino

"No al Rigassificatore", a Piombino in centinaia scendono nuovamente in piazza. Video

La manifestazione è arrivata fino in piazza Bovio dove sono state chieste, ancora una volta, le dimissioni di Giani da commissario straordinario per l'opera

A distanza di poco più di un mese, Piombino è nuovamente scesa in strada per dire con fermezza "No al rigassificatore". Sono state circa 200 le persone che ieri pomeriggio, sabato 27 agosto, hanno protestato per le strade del comune livorense arrivando fino in piazza Bovio dove fischi e cori hanno sottolineato la ferma opposizione al progetto Snam. Nel mirino anche il governatore della Regione e commissario dell'opera Eugenio Giani che è stato più volte invitato dai presenti a dimettersi. 

"No al rigassificatore", Piombino scende in strada: traffico bloccato fino al porto

"Agli enti preposti non è stata data la disponibilità di valutare attentamente il progetto - sottolinea Maria Cristina Biagini, moderatrice del dibattito -. Adesso Piombino è diventato il centro di molti esponenti politici quando per anni è stata ignorata a causa del suo scarso bacino di voti. Non si capisce tutta questa fretta che hanno nel voler portare a termine l'opera, ma noi ci opporremo in tutti i modi possibili". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"No al Rigassificatore", a Piombino in centinaia scendono nuovamente in piazza. Video

LivornoToday è in caricamento