rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Cronaca Pontino / Via Scali delle Cantine

Choc in Borgo | Rissa e coltellate fuori da un locale, poi l'aggressione a bordo dell'ambulanza: sei giovani in ospedale

Momenti di panico sugli Scali delle Cantine: solamente il pronto intervento dei volontari dell'Svs ha impedito che la situazione degenerasse ulteriormente

ISCRIVITI AL CANALE WHATSAPP DI LIVORNOTODAY

La discussione che ben presto degenera in una rissa. Poi l'aggressione con tanto di coltelli sull'ambulanza e il successivo trasporto d'urgenza in ospedale di sei giovani tra ragazzi e ragazze di età compresa tra 20 e 26 anni, due dei quali con ferite piuttosto serie. Questo quanto successo in zona Borgo Cappuccini intorno alle 3.30 nella notte tra giovedì 16 e venerdì 17 maggio. Una violenza ingiustificata che ha finito per coinvolgere anche i volontari intervenuti sul posto dopo le numerose chiamate al 112.

Secondo quanto ricostruito, all'uscita di uno dei locali sugli scali delle Cantine, il gruppo di italiani avrebbe avuto un'accesa discussione con alcune persone di origine tunisina per motivi ancora al vaglio delle forze dell'ordine. Dalle parole però ben presto si è passati ai fatti con questi ultimi che, poco dopo, sarebbero scappati in zona piazza Mazzini non appena avvertite le sirene dell'ambulanza dell'Svs. I volontari hanno subito soccorso i ragazzi feriti ed è stato a quel punto che in Borgo sono nuovamente comparsi tre ragazzi stranieri che, armati di coltelli, avrebbero tentato di scagliarsi contro i giovani prossimi a salire sull'ambulanza.

sangue ambulanza-2

Uno degli aggressori, riuscito addirittura a salire sul mezzo di soccorso, avrebbe iniziato a sferrare coltellate contro chiunque gli si presentasse davanti e solamente il decisivo intervento dei volontari, riusciti con non poche difficoltà a chiudere il portellone, ha impedito che la situazione potesse degenerare ulteriormente. L'ambulanza è poi subito ripartita alla volta dell'ospedale con sei giovani a bordo e lungo la strada è intervenuta anche la Croce Rossa che ha caricato uno dei ragazzi sul proprio mezzo. 

Una volta giunti al nosocomio, uno degli accoltellati è stato operato d'urgenza per una ferita alla mandibola mentre un'altra ragazza è stata suturata dal personale sanitario in servizio: fortunatamente, nessuno di loro sarebbe in gravi condizioni. La polizia è poi giunta in viale Alfieri per ascoltare le testimonianze dei feriti e raccogliere uno dei coltelli usati per l'aggressione che, nei momenti concitati, è caduto all'interno dell'ambulanza dell'Svs. 

Su quanto accaduto stanno indagando anche i carabinieri del Norm, intervenuti su richiesta dei volontari del 118, i quali si sono recati direttamente in ospedale perché l'ambulanza, con i feriti a bordo, era ormai vicina al nosocomio. Al momento, secondo quanto appreso, le indagini sarebbero indidrizzate per individuare il presunto responsabile dell'aggressione a due giovani rimasti feriti nella rissa pur essendo estranei ai fatti.  

Cantini (Svs): "I nostri soccorritori ancora una volta in pericolo"

Il direttore dell'Svs, Francesco Cantini, commenta l'accaduto: "Sono preoccupato perché ancora una volta i nostri soccorritori volontari si sono trovati in una situazione di rischio e di pericolo soprattutto per la propria incolumità. Voglio sottolineare però l’attenzione che i ragazzi hanno posto nel gestire una situazione degenerata improvvisamente con i mezzi a loro disposizione". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Choc in Borgo | Rissa e coltellate fuori da un locale, poi l'aggressione a bordo dell'ambulanza: sei giovani in ospedale

LivornoToday è in caricamento