Cronaca

Rissa tra detenuti alle Sughere, un poliziotto finisce al pronto soccorso

L'episodio, che ha visto un agente della penitenziaria sbattere la testa e perdere conoscenza, è stato denunciato dalla Fp-Cgil: "Situazione fuori controllo"

Nel tentativo di sedare una violenta rissa scoppiata tra quattro detenuti, un poliziotto penitenziario in servizio alle Sughere è stato portato d'urgenza al pronto soccorso dopo esser caduto in seguito alla colluttazione e aver violentemente sbattuto la nuca sul pavimento. Il fatto, denunciato dalla Fp.Cgil, è avvenuto nei giorni scorsi. L'agente, che per qualche minuto ha perso conoscenza, è stato portato in ospedale da un'ambulanza arrivata sul posto con medico a bordo.

Fp-Cgil: "Episodi in aumento, non è possibile andare avanti così"

"La situazione all'interno del carcere sta diventando ormai insostenibile - ha evidenziato Fp-Cgil -. Negli ultimi anni gli episodi di violenza tra detenuti hanno fatto registrare un sensibile aumento e a farne le spese, in maniera diretta o indiretta, sono stati spesso gli stessi poliziotti. Non è più possibile andare avanti così". La richiesta ai responsabili della struttura da parte del sindacato è di "prendere provvedimenti concreti perché la situazione rischia di assumere carattere emergenziale, e l'attuale svolgimento di lavorazioni aumenta ulteriormente questo rischio. La spirale di violenza nei confronti dei poliziotti penitenziari dev'essere fermata, questi lavoratori devono essere tutelati. La Fp-Cgil - conclude il sindacato - è come sempre al loro fianco e farà di tutto per difendere i loro diritti".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rissa tra detenuti alle Sughere, un poliziotto finisce al pronto soccorso

LivornoToday è in caricamento