menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Viale Petrarca, delirio al distributore Tamoil: in fila per il rifornimento, scoppia la lite e si picchiano in tre

Caos alla pompa di benzina: in seguito a un'accesa discussione per un problema con l'erogatore, sono finiti in ospedale un uomo di 73 anni e madre e figlia di 47 e 16 anni

Schiaffi, pugni, forse un calcio alla schiena e botte ovunque capitasse. Tutto, pare, in seguito a un'accesa discussione per un problema con la pompa della benzina che non avrebbe raggiunto il bocchettone del furgone. Motivo per cui un 73enne avrebbe chiesto a una donna in fila di indietreggiare con la propria auto, ricevendo però come risposta l'affronto di madre e figlia, 47 e 16 anni. Che, secondo le prime testimonianze raccolte dagli inquirenti, sarebbero state le prime ad alzare le mani contro l'uomo, il quale avrebbe reagito per difesa. Epilogo della rissa, tre persone in ospedale: l'uomo e la ragazzina con traumi e ferite al volto, la donna con forti dolori a un braccio.

131144611_1053596718401736_1902332279753911588_n-2

È quanto successo intorno alle 11 di questa mattina, sabato 12 dicembre, al distributore Tamoil di viale Petrarca, dove alcuni passanti hanno assistito a una scena deplorevole. Fatti sui quali adesso indaga la polizia di Stato, arrivata sul posto per calmare gli animi con tre volanti e già in possesso dei filmati delle telecamere di videosorveglianza che saranno fondamentali per ricostruire esattamente come sono andate realmente le cose. Sul poso anche due ambulanze, una della Misericordia di Montenero con l'infermiere e una della Svs, che hanno trasportato i feriti in ospedale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Festival di Sanremo, Ibrahimovic in ritardo alla terza serata: "Bloccato in autostrada, accompagnato da un motociclista diretto a Livorno". Video

Attualità

Ultimo concerto, il grido disperato dei Live Club sul palco del Festival di Sanremo: "Senza di noi le città sono più brutte e vuote"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LivornoToday è in caricamento