Cronaca Portoferraio

Isola d'Elba | Non pagano tasse e contributi accumulando 800mila euro di debiti con l'Erario, ristorante sotto sequestro

Coinvolto in una procedura di fallimento, il locale è finito in amministrazione giudiziaria e continuerà a lavorare

Contributi e tasse non pagate per debiti complessivi di 800mila euro accumulati con l'Erario e con lo Stato. Per tali ragioni la guardia di finanza di Portoferraio ha eseguito nei giorni scorsi un sequestro preventivo disposto dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Livorno di un ristorante elbano e di una società correlata, sempre sull'isola. Il provvedimento scaturisce da una complessa attività di indagine e riscontri economico-finanziari svolti dalle fiamme gialle per la tutela dell'economia, del distretto turistico-alberghiero e delle attività economiche che operano nel rispetto delle regole.  

Dalle indagini è infatti emerso come i titolari del locale avessero accumulato debiti per 800mila euro, omettendo sistematicamente il pagamento dei contributi agli enti previdenziali e dei debiti tributari allo Stato. Pur non avendo mai consegnato al curatore fallimentare la contabilità del locale, è stata comunque riscontrata la buona attività del ristorante che, sfruttando la posizione molto turistica e frequentata, ha sempre continuato a lavorare senza alcuna interruzione sotto il controllo di un amministratore giudiziario.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Isola d'Elba | Non pagano tasse e contributi accumulando 800mila euro di debiti con l'Erario, ristorante sotto sequestro
LivornoToday è in caricamento