Cronaca Borgo / Borgo dei Cappuccini

Tragedia in Borgo Cappuccini, muore davanti al marito nella tabaccheria di famiglia

Roberta Ambrosini aveva 50 anni. Fatale un malore all'interno dell'attività. Lascia una figlia di 18 anni

Tragedia in Borgo Cappuccini dove una donna di 50 anni, Roberta Ambrosini, è morta ieri mattina di venerdì 17 settembre mentre si trovava insieme al marito Riccardo nella tabaccheria-cartoleria gestita dai coniugi ormai da qualche anno. Un malore improvviso che ha richiesto l’intervento di una ambulanza, con i volontari della Misericordia di Livorno che, arrivati sul posto e compresa la gravità della situazione, hanno subito allertato un secondo mezzo della confraternita con il medico del 118 a bordo. È stato proprio il medico a proseguire le manovre di rianimazione iniziate dai volontari ma, nonostante i molteplici tentativi di recuperare il battito, la donna non ha più ripresa conoscenza.

Una tragedia che ha sconvolto una famiglia molto unita e un quartiere intero, dove Roberta era conosciuta e ben voluta da tutti. Straziante il dolore fuori dalla tabaccheria dove, appresa la notizia, si sono radunati diversi amici, familiari e residenti della zona. Roberta, oltre al marito Riccardo, lascia l'amatissima figlia Elisa, 20 anni compiuti proprio in questo 2021.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragedia in Borgo Cappuccini, muore davanti al marito nella tabaccheria di famiglia

LivornoToday è in caricamento