rotate-mobile
Cronaca

Rugby livornese in lutto, addio a Romano Sciacol: "Grazie per tutto quello che ci hai insegnato"

Storico giocatore e allenatore che ha indossato anche la maglia della Nazionale, si è spento a 85 anni

Il rugby livornese piange una delle sue figure più storiche. A 85 anni si è spento Romano Sciacol, bandiera del Rugby Livorno per tantissimi anni e che ha avuto il privilegio di indossare anche la maglia della Nazionale nel 1965 nella gara di Coppa Europa contro la Repubblica Ceca. In quella stessa partita, disputata allo stadio "Montano", debuttò con la maglia azzurra anche un altro livornese: Franco Mazzantini. Da sempre nel mondo della palla ovale, Romano era anche un appassionato di voga tant'è che nel 1956 prese parte anche al Palio marinaro con l'equipaggio del Barriera Roma. I funerali del rugbista si terranno oggi, domenica 17 aprile, alle 10 nella cappella della Misericordia. 

Appresa la notizia della sua scomparsa, in tanti hanno voluto ricordare la figura di Romano e le sue grandi doti umane: "Grazie per tutto quello che ci hai insegnato in tutti gli anni che sei stato il nostro allenatore" è uno dei tanti messaggi lasciati in memoria dell'ex allenatore. E ancora: "Tanti giocatori che hai allenato adesso sono ancora amici grazie ai valori sportivi che ci hai trasmesso". 

Anche la Federazione ha voluto ricordare l'ex centro tramite le parole del presidente Innocenti: "Uno dei punti di riferimento, anche se ormai fuori dal campo, per noi giovani che approdavamo in prima squadra con la maglia del Livorno. Sempre disponibile, sempre positivo. Lo ricordero sempre con grande affetto". In memoria Sciacol la nazionale uner 18 indosserà il lutto al braccio nel test-match del 6 Nazioni di categoria contro l'Irlanda in calendario a Parigi nella domenica di Pasqua. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rugby livornese in lutto, addio a Romano Sciacol: "Grazie per tutto quello che ci hai insegnato"

LivornoToday è in caricamento