rotate-mobile
Giovedì, 2 Febbraio 2023
Cronaca

Sciopero generale: venerdì 2 dicembre si fermano scuola, sanità, trasporto pubblico e servizi

Previsti dunque disagi per chi dovrà mettersi in viaggio in treno o in aereo ma anche in autobus o in taxi. A rischio le lezioni nelle scuole di ogni ordine e grado e stop ai servizi nella sanità, salvo le urgenze

Trasporti, ma anche scuola, sanità e logistica. Sarà uno sciopero generale nazionale e intercategoriale unitario quello di domani, venerdì 2 dicembre, che coinvolgerà settori pubblici ma anche privati. L'agitazione, come si legge su Today.it, è stata indetta da numerose sigle sindacali, locali e nazionali, tra cui Sgc, Al-Cobas, Lmo, Soa, Adl Varese, Cib-Unicobas, Cobas Sardegna, Conf. Cobas, Cub, Sgb, Si-Cobas, Usb, Usi-Cit e Usi Unione sindacale italiana. Previsti dunque disagi per chi dovrà mettersi in viaggio in treno o in aereo ma anche in autobus o in taxi. A rischio le lezioni nelle scuole di ogni ordine e grado e stop ai servizi nella sanità, salvo le urgenze.

Riassumendo le motivazioni della vertenza, i Cobas chiedono il rinnovo dei contratti e l’adeguamento automatico dei salari al costo della vita "con recupero dell’inflazione reale", l’introduzione per legge del salario minimo di 12 euro l’ora, interventi per congelare e calmierare gli aumenti del costo di energia e dei beni primari e la riduzione dell’orario di lavoro a parità di salario. Altre richieste sono il "blocco delle spese militari e dell’invio di armi in Ucraina, investimenti economici per la scuola, per la sanità pubblica, per i trasporti, per il salario garantito a disoccupati e sottoccupati. Tra le richieste al governo anche l'introduzione del reato di omicidio sul lavoro per combattere le morti bianche. Richiesta anche la cancellazione dell'alternanza scuola-lavoro e degli stage gestiti dai centri di formazione professionale pubblici e privati. Sono previste manifestazioni regionali e provinciali e presidi nelle principali città (a Livorno manifestazione del sindacato Usb con ritrovo alle 9 in piazza del Municipio).

Sciopero generale, cosa c'è da sapere a Livorno

Diverse le modalità e gli orari dello sciopero a seconda delle città. A Livorno pPer quanto riguarda la sanità l'Azienda Usl Toscana Nord Ovest, scusandosi per i possibili disagi, fa sapere che saranno comunque garantiti i servizi minimi essenziali. Ovvero:

  • Pronto soccorso e servizi afferenti legati a problematiche non-differibili della salute dei cittadini ricoverati (turni dei reparti) e non. Di conseguenza, anche il personale tecnico per la preparazione dei pasti e degli altri servizi di base;
  • servizi di assistenza domiciliare;
  • attività di prevenzione urgente (alimenti, bevande, etc..);
  • vigilanza veterinaria;
  • attività di protezione civile;
  • attività connesse funzionalità centrali termoidrauliche e impianti tecnologici;

Nel trasporto pubblico, Autolinee Toscane informa che Cobas Lavoro Privato e Usb Lavoro Privato hanno indetto lo stato di agitazione aziendale di 24 ore. A Livorno, compresa la funicolare di Montenero, saranno comunque garantite le fasce 6:30-9:30 e 12-15. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero generale: venerdì 2 dicembre si fermano scuola, sanità, trasporto pubblico e servizi

LivornoToday è in caricamento