rotate-mobile
Martedì, 28 Giugno 2022
Cronaca

Porto Livorno, due giorni di sciopero: "Massima adesione. Vogliamo più sicurezza e meno precariato"

Esultano i sindacati: "Tutti i lavoratori hanno partecipato". Venerdì 19 novembre annunciata manifestazione in piazza del Luogo Pio

"Un adesione totale". Così Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uiltrasporti commentano la prima delle due giornate di sciopero ai porti di Livorno e Piombino. Ai presidi e alle manifestazioni di oggi hanno partecipato tutti i lavoratori che, come da normativa, hanno comunque garantito i servizi essenziali, come ad esempio quelli legati al traffico dei passeggeri. Lo sciopero, al quale ha aderito anche il sindacato Usb, proseguirà ininterrottamente anche domani e dalle 9.30 alle 12  sarà organizzata una manifestazione in piazza del Luogo Pio durante la quale interverranno dirigenti sindacali, delegati e lavoratori del sistema portuale livornese oltre ad alcuni delegati sindacali da tutta la Toscana in rappresentanza delle varie realtà produttive della regione. 

Sciopero porto Livorno (3)-2

Sciopero al porto di Livorno, i sindacati: "Ecco cosa chiediamo" 

"La decisione di mettere in atto uno sciopero di 48 ore - spiegano Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uiltrasporti - è stata presa al termine del ciclo di assemblee con i lavoratori tenutesi dal 30 ottobre all'8 novembre. La mobilitazione nasce per chiedere maggiore sicurezza e salute sui luoghi di lavoro, contenimento del lavoro straordinario e superamento del precariato, riconoscimento del lavoro usurante per il lavoro portuale, stop all'autoproduzione (il disegno di legge Concorrenza rischia infatti di spalancare le porte a questa pratica cara agli armatori) e per denunciare la mancata proroga nel decreto legge Infrastrutture dei sostegni alla portualità per l'anno 2022".

Sciopero porto Livorno (1)-3

Motivazioni alle quali seguono quelle di Usb che chiede anche: "Un presidio medico operante h24, l'aggiornamento dei piani di evacuazione e controllo puntuale dei 'documenti di valutazione dei rischi', lo stop alla 'giungla' dei contratti e all’ingresso delle società armatoriali all’interno dei terminal. Inoltre - conclude il sindacato - gli aiuti statali vadano ai lavoratori e non devono essere usati per creare ulteriori profitti". 

Sciopero porto Livorno (2)-2-2

(foto in pagina Facebook Filt CGIL Livorno e Usb Livorno)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Porto Livorno, due giorni di sciopero: "Massima adesione. Vogliamo più sicurezza e meno precariato"

LivornoToday è in caricamento