rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Cronaca Piazza Venti Settembre

Canapone imbrattato, i testimoni identificano il presunto vandalo

L'autore del gesto sarebbe un 17enne. Il presunto teppista riconosciuto dalle foto mostrate ai testimoni dalla polizia municipale

Hanno guardato una ventina di foto mostrate loro dagli agenti della municipale. E, dopo averle viste e riviste, non avrebbero avuto dubbi, individuando in un 17enne il presunto vandalo che, lo scorso 28 gennaio, ha imbrattato la statua di Leopoldo II, affettuasamente ribattezzata Canapone, in piazza XX settembre. Un minorenne, dunque, riconosciuto da due testimoni che già il giorno dello scempio al monumento avevano fornito preziose indicazioni agli inquirenti. 

L'attività investigativa degli agenti era infatti nata proprio dopo le foto fatte dai passanti che inquadravano il ragazzo di spalle mentre fuggiva assieme ad altri amici e amiche. Scatti in cui non si vedrebbe mai il ragazzo compiere il gesto, o con la bomboletta di spray in mano, ma che, messi a confronto con altre foto, avrebbero tolto ogni dubbio ai due testimoni. Presumibilmente, il giovane verrà convocato dalla polizia per essere ascoltato sui fatti. Come avviene in questi casi, è inoltre partita la denuncia d'ufficio per danneggiamento aggravato su cose di interesse storico-artistico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Canapone imbrattato, i testimoni identificano il presunto vandalo

LivornoToday è in caricamento