rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
Cronaca

Scuole Micheli-Lamarmora, Sorgente: "Lavori in ritardo". La replica della vicesindaco: "Basta allarmismi"

La consigliera del M5s: "La famiglie sono esasperate e hanno presentato un esposto in Procura". Libera Camici: "Ecco quanto abbiamo fatto per l'istituto"

Prima i genitori degli alunni: "Nella scuola ci sono sono allagamenti e un tetto pericolante". Poi la replica della dirigente Semplici che ha definito queste affermazioni come "diffamatorie e non veritiere". Oggi, lunedì 28 novembre il caso delle Micheli-Lamarmora è arrivato consiglio comunale grazie a una comunicazione di Stella Sorgente, capogruppo M5s: "Si tratta di un complesso del quale parliamo con cadenza quasi regolare a seconda delle segnalazioni delle famiglie. Siamo preoccupati per i lavori che non sono ancora terminati dopo un anno e mezzo". Parole alle quali ha replicato la vicesindaco, con delega all'edilizia scolastica, Libera Camici: "L'amministrazione è già intervenuta, non c'è bisogno di creare sempre allarmismi". 

"Presentato un esposto in Procura, serve chiarezza"

Sorgente, nel chiedere spiegazioni alla giunta, parte proprio dall'"esasperazione" delle famiglie: "Sono state costrette per la prima volta a presentare un esposto alla procura della Repubblica - le sue parole -. L'ultima volta che abbiamo affrontato questo tema era luglio 2021 e i genitori degli alunni segnalavano che i lavori non erano ancora partiti. Allora l'amministrazione ci rispose che sarebbero partiti a breve. E così è stato ma dopo un anno e mezzo non sono ancora terminati, quando invece ci sarebbe stato tutto il tempo, e nella scuola ci sono ancora infiltrazioni". 

Camici: "Infiltrazioni? No, solo umidità in un controsoffitto"

Parole alle quali ha prontamente risposto la vicesindaco: "Partiamo subito con il dire che non ci sono allagamenti ma solo un controsoffitto che presentava un po' di umidità e che è stato prontamente sostituito. Anche per quanto riguarda la presunta caduta di materiale dal soffitto occorre fare chiarezza visto che si tratta solamente di spolverio delle travi che sono state tinteggiati in passato. Non capisco i perché di questo allarmismo. Nessuno mette in dubbio che il nostro patrimonio scolastico è vetusto, ma la nostra attenzione verso le Micheli è sempre stata alta". 

La Camici poi elenca quanto fatti in questi anni per la scuola: "Il primo lotto di lavori risale al 2018, poi l'anno successivo sono stati effettuati gli adattamenti necessari per ospitare alcuni alunni delle Menotti. Nel settembre 2020 sono stati rimosse le lastre in eternit in gronda senza contare i 121mila euro investiti per l'adeguamento alla norma antincendio e gli interventi alle tettoie rispetto agli ingressi della scuola di infanzia". 

Un'ultima battuta sui lavori attuali: "La ditta che li sta eseguendo ci ha chiesto una proroga di 120 giorni per terminare la prima parte dell'intervento a causa di alcuni problemi riscontrati anche nel recupero delle materie prime: la conclusione è prevista per febbraio 2023". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuole Micheli-Lamarmora, Sorgente: "Lavori in ritardo". La replica della vicesindaco: "Basta allarmismi"

LivornoToday è in caricamento