menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scuolabus, dalla Regione in arrivo 3 milioni: "Garantire il servizio a tutti gli studenti della Toscana"

Le risorse saranno stanziate per il periodo settembre-dicembre 2020 e serviranno per finanziare prestazioni aggiuntive straordinarie

La giunta regionale ha approvato, nel pomeriggio di oggi, lunedì 31 agosto, 3 milioni di euro a favore di aziende ed enti locali che gestiscono il trasporto scolastico: "La Toscana farà di tutto - si legge nella nota inviata da Palazzo Guadagni Strozzi Sacrati - per garantire il servizio a tutti i suoi studenti. Il contributo sarà valido per il periodo settembre-dicembre 2020". 

Le nuove risorse sono state stanziate sulla base della ricognizione preliminare fatta dalla Regione insieme con le Province e la Città metropolitana di Firenze. Serviranno per finanziare servizi aggiuntivi straordinari da svolgere anche con il ricorso ad autobus o altri mezzi privati ordinariamente non adibiti a trasporto pubblico.

Scuolabus, aperte le iscrizioni per il nuovo anno scolastico

"Da precisare - commenta la Regione - che dato lo svolgimento della gara per la nuova assegnazione con lotto unico regionale del servizio di trasporto pubblico locale in Toscana e le vicende giudiziarie ad essa collegate, la Toscana ha adottato nei riguardi del gestore One scarl, che raccoglie le attuali aziende di servizio, un decreto che impone con atto d'obbligo la continuità del servizio di tpl per il mese di settembre. Questo provvedimento - conclude la nota - si è reso necessario visto che la procedura di passaggio dei beni dagli attuali gestori al nuovo assegnatario del servizio non ha al momento segnato passi avanti e che per questo la Regione ha richiesto al Tribunale civile di Firenze l'attivazione di una procedura d'urgenza per l'entrata in possesso". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Piatti locali, la ricetta delle telline alla livornese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LivornoToday è in caricamento