rotate-mobile
Cronaca

Scuole superiori, un nuovo percorso agrario e il ritorno dell'odontotecnico: ecco i piani della Provincia

Il consiglio ha approvato il dimensionamento e l'offerta formativa per l'anno 2023-24. Le novità a Livorno

Un nuovo indirizzo di studio professionale agrario a Venturina Terme, sbocchi tecnici verso i mestieri del mare all'isola d'Elba e la richiesta da parte del Buontalenti-Cappellini-Orlando di Livorno di ripartenza dello storico indirizzo professionale per odontotecnici. Sono queste le novità più interessanti relative al piano per l'offerta formativa dell'anno 2023-24, approvate dal consiglio provinciale lo scorso lunedì in occasione della seduta che segna anche il passaggio di consegne tra Marida Bessi e il prossimo inquilino di palazzo Granducale. La delibera che licenzia il nuovo piano di dimensionamento verrà ora inviata in Regione e poi trasmessa all'ufficio scolastico regionale. 

Una delle novità più rilevanti, come detto sopra, è la creazione di un nuovo indirizzo di studio professionale agrario a Venturina Terme. Si è, infatti, concluso positivamente il percorso di confronto per l'acquisizione della struttura dell'ex Bic di Venturina Terme, di proprietà della Società Sviluppo Toscana, che a partire dall'anno scolastico 2024/25 accoglierà l'indirizzo professionale di 'Servizi per l'Agricoltura e lo sviluppo rurale' dell'istituto Einaudi-Ceccherelli di Piombino. "In questo modo - ha sottolineato la presidente Marida Bessi - puntiamo ad ampliare l'offerta formativa del territorio della Val di Cornia, che in questi anni ha particolarmente sofferto in termini di abbandono scolastico e di migrazione di studenti verso altre zone, con una proposta di carattere professionale che certamente può trovare un positivo riscontro occupazionale in un'area vocata all'agricoltura e al turismo".

Mestieri del mare, odontotecnici e la nascita di due istituti comprensivi

Sempre per quanto riguarda la Val di Cornia la Provincia ha accolto la proposta della conferenza di zona per la costituzione di due istituti comprensivi che racchiuderanno scuola d'infanzia, primaria e secondaria di primo grado. Per quanto riguarda le altre richieste provenienti dagli istituti scolastici superiori le proposte per l'anno scolastico 2023/24 confermano la propensione verso indirizzi professionali e tecnici con sbocchi nei mestieri del mare. 

Come per esempio l'istituto Cerboni di Portoferraio, che chiede l'apertura dell'istituto tecnico nautico, oppure la richiesta dell'indirizzo di manutentore di mezzi navali avanzata dall'istituto Carducci-Volta-Pacinotti di Piombino. In altro ambito professionale si muove l'istituto Buontalenti-Cappellini-Orlando di Livorno, che rinnova, tra le altre, la richiesta di ripartenza di uno storico indirizzo professionale, molto frequentato a Livorno, come quello per odontotecnici.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuole superiori, un nuovo percorso agrario e il ritorno dell'odontotecnico: ecco i piani della Provincia

LivornoToday è in caricamento