Sequestrata area archeologica utilizzata come rimessaggio barche

Operazione della guardia di Porto Santo Stefano: al termine delle indagini i responsabili sono stati segnalati all'autorità giudiziaria

I finanzieri della sezione operativa navale delle fiamme gialle di Porto Santo Stefano hanno sequestrato un'area archeologica a "Porto Romano di Maestrale", nel complesso di "Villa Domiziana", in quanto, nonostante fosse soggetta a vincolo paesaggistico, veniva usata impropriamente come rimessaggio barche. Le indagini hanno permesso di individuare due responsabili, segnalati all'autorità giudiziaria, per l'uso dell'area incompatibile con il carattere storico ed artistico del luogo. 
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cake Star, Chef Carrara a Livorno per trovare la migliore pasticceria

  • Spezia-Livorno, scontri con la polizia: rischio daspo per 23 tifosi amaranto

  • Contromano sulla Variante, muore a 21 anni nello scontro frontale con un'auto

  • A scuola di livornese: origine, significato e funzioni del dé

  • Calcio in lutto per la morte di Nicola Fiorenzani, giovane attaccante dell'Acciaiolo

  • Da Hollywood a Livorno, Stanley Tucci tra i banconi del Mercato Centrale

Torna su
LivornoToday è in caricamento