Sequestrata area archeologica utilizzata come rimessaggio barche

Operazione della guardia di Porto Santo Stefano: al termine delle indagini i responsabili sono stati segnalati all'autorità giudiziaria

I finanzieri della sezione operativa navale delle fiamme gialle di Porto Santo Stefano hanno sequestrato un'area archeologica a "Porto Romano di Maestrale", nel complesso di "Villa Domiziana", in quanto, nonostante fosse soggetta a vincolo paesaggistico, veniva usata impropriamente come rimessaggio barche. Le indagini hanno permesso di individuare due responsabili, segnalati all'autorità giudiziaria, per l'uso dell'area incompatibile con il carattere storico ed artistico del luogo. 
 

Potrebbe interessarti

  • Formiche: come liberarsene e a chi rivolgersi a Livorno

  • Punture di medusa: rimedi ed errori da evitare

  • C'era una volta l'ippodromo, animatore delle sere d'estate

  • Donare il sangue a Livorno: quando e dove farlo

I più letti della settimana

  • Calciomercato Livorno: acquisti, cessioni e trattative. Tutti gli aggiornamenti

  • Allerta meteo arancione per lunedì 15 luglio: previsti vento forte e temporali

  • Viale Italia, coltellate a un 32enne livornese: arrestati madre e figlio per tentato omicidio

  • Tromba marina a Bastia, paura sul traghetto partito da Livorno. Video

  • Livorno, campagna abbonamenti 2019/2020: i prezzi in curva Nord, gradinata e tribuna

  • Livorno, Spinelli: "Ferrero? Mi ha telefonato, ma lasciamo perdere: andiamo avanti noi"

Torna su
LivornoToday è in caricamento