rotate-mobile
Martedì, 28 Giugno 2022
Cronaca

Porto, sequestrate 22 tonnellate di cereali trattati con pesticida: erano destinati alla vendita al dettaglio

Se immesso sul mercato il Teff, proveniente dall'Etiopia, avrebbe fatturato circa 220mila euro

L'Agenzia delle accise, dogane e monopoli di Livorno e la guardia di finanza hanno intercettato e bloccato in porto 22 tonnellate di Teff, pregiato cereale privo di glutine ideale per i celiaci, proveniente dall'Etiopia poiché è risultato essere trattato con una sostanza tossica per la salute dell'uomo. Se immesso sul mercato, il cereale avrebbe portato un guadagno di circa 220mila euro.

I sospetti sono sorti all'esito del controllo della consistenza economica e fiscale del soggetto importatore e di una segnalazione anonima pervenuta. Immediata quindi la chiamata all'Asl locale per effettuare specifiche analisi di laboratorio sul cereale importato, il cui esito ha confermato i dubbi: il carico era stato trattato con propiconazolo, un pesticida vietato definitivamente dalla normativa europea. 

Nel contempo, su disposizione della procura, sono scattate le perquisizioni nell'impresa e nell'abitazione del titolare della ditta importatrice, con il sequestro di copiosa documentazione contabile, commerciale e telematica utile a ricostruire l'intera filiera produttiva, distributiva e commerciale. Il rappresentante legale dell'azienda importatrice è indagato per il reato di detenzione di sostanze alimentari nocive. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Porto, sequestrate 22 tonnellate di cereali trattati con pesticida: erano destinati alla vendita al dettaglio

LivornoToday è in caricamento