Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Venti chili di cocaina purissima sul traghetto Livorno-Olbia: due arresti

La droga era nascosta in un borsone all'interno di un tir e se immessa sul mercato avrebbe fatturato circa 7 milioni di euro.

Sono intervenuti nell'area industriale di Cagliari al momento della consegna della droga imbarcata sul traghetto partito da Livorno e trasportata da un tir guidato da un 42enne torinese ma residente nel capoluogo sardo. Lo scambio, con un 40enne del posto che, secondo gli agenti della Squadra mobile del comando cagliaritano, aveva messo in piedi un giro di spaccio. Nel borsone sequestrato dai poliziotti, 20 chili di cocaina purissima che, una volta tagliati e venduti al dettaglio, avrebbero fruttato una cifra intorno ai 6 milioni di euro. L'operazione, condotta dal reparto di polizia guidato dal dirigente Fabrizio Mustaro, è stata eseguita nella tarda mattinata di ieri, venerdì 9 aprile. 

Secondo quanto ricostruito dalla Sezione criminalità, il mezzo pesante condotto dal 42enne era appunto partito da Livorno a bordo di un traghetto con destinazione Olbia. Gli investigatori, venuti a conoscenza dell'arrivo della droga, hanno seguito il tir fino alla zona industriale di "Macchiareddu" a Cagliari, dove il camionista avrebbe dovuto consegnare il materiale. Qui hanno assistito alla consegna di un borsone avvolto in una coperta e in poco tempo i poliziotti hanno bloccato lo "scambio" sequestrando sia la cocaina che 20mila euro, ritenuto il compenso per l'autotrasportatore. I due sono quindi stati arrestati e indagati per traffico di sostanze stupefacenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Venti chili di cocaina purissima sul traghetto Livorno-Olbia: due arresti

LivornoToday è in caricamento