Porto, falso "Made in Italy": sequestrati 5mila articoli per la casa

La merce, per un valore complessivo di 250mila euro, era destinata a un imprenditore bresciano per il quale è scattata una multa di 20mila euro

I finanzieri di Livorno, in collaborazione con i funzionari dell'Agenzia dogane e monopoli (Adm) hanno sequestrato al livorno di Livorno 4.704 prodotti di falsa manifattura italiana (insalatiere e brocche), sui quali era presente un bollino adesivo riportante la scritta "Handmade in Italy", nonostante il carico provenisse dal Portogallo e fosse stato imbarcato in Spagna. La merce, composta principalmente da articoli di cristalleria e vetro, per un valore di 250mila euro e, una volta immessa sul mercato, sarebbe stata venduta come prodotto di pregio. 

Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attenti solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sugli articoli, destinati a un imprenditore bresciano nei cui confronti è scattata una sanzione di 20mila euro, non non c’era alcuna indicazione che facesse ricondurre alla loro reale origine, così come alla loro importazione dall’estero. La merce però era confezionata in scatole di cartone con sopra impresso un marchio privato, che poteva indurre il consumatore finale a credere che si trattasse di beni realizzati artigianalmente sul territorio nazionale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Interporto Guasticce, gravissimo operaio 23enne schiacciato da una cassa pesante quattro quintali

  • Venturina, cade dalle scale di casa e precipita per oltre tre metri: grave 45enne

  • Palazzo Grande, nei fondi dell'ex bar Dolly arriva il Surfer Joe: apertura ad aprile

  • Investite mentre attraversano sulle strisce in via Torino: ferite due ragazze

  • Tragedia nel Siracusano, precipita aereo leggero: morti pilota e giovane allievo

  • Fa inversione a U sul viale Italia e con l'auto centra uno scooter: feriti due trentenni

Torna su
LivornoToday è in caricamento