rotate-mobile
Venerdì, 30 Settembre 2022
Cronaca

Darsena vecchia, sequestrati 70 chili di pesce dalla guardia costiera

Il prodotto era frutto di una pesca illegale da parte di non professionisti che hanno utilizzato attrezzature vietate

Oltre 70 chili di pesce sono stati sequestrati, nella tarda mattinata del 28 febbraio, dalla guardia costiera alla Darsena vecchia. L'operazione rientra nei controlli disposti dalla Regione per la salvaguardia della filiera ittica. Il pescato, rinvenuto nelle vicinanze del molo pescherecci vicino ai banchi destinati alla vendita diretta, era proveniente dalla pesca illegale, effettuata da non professionisti che utilizzano attrezzature vietate.

Il prodotto, rinvenuto in un pozzetto congelatore fatiscente e privo di alimentazione elettrica, era pronto per essere immesso sul mercato da un soggetto non rientrante tra i commercianti autorizzati alla vendita diretta in quell'area. L'intervento degli ispettori pesca della Guardia Costiera ha scongiurato che il prodotto potesse finire sulle tavole dei consumatori. Il pesce, giudicato dall'Asl non idoneo al consumo umano, è stato immediatamente sequestrato per essere poi distrutto.

Controlli della guardia costiera nei ristoranti: una denuncia e una sanzione

I controlli della guardia costiera sono avvenuti anche in due ristoranti della provincia di Livorno. Nel primo hanno scoperto che il titolare aveva pubblicato, nel proprio menù, pietanze composte da pesce spada fresco che in realtà è risultato essere un pesce "smeriglio" congelato proveniente dall’Atlantico. L'uomo è stato denunciato per frode commerciale. Nel secondo locale invece il titolare è stato multato di 1.500 euro per aver detenuto esemplari di astici e aragoste la cui specie, in questo periodo, è sottoposta a divieto di pesca e commercializzazione. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Darsena vecchia, sequestrati 70 chili di pesce dalla guardia costiera

LivornoToday è in caricamento