rotate-mobile
Mercoledì, 7 Dicembre 2022
Cronaca

Servizi cimiteriali, confronto tra Comune e dipendenti Aamps: "Necessario investire per difendere i posti di lavoro"

L'assessore al Bilancio, Viola Ferroni, ha incontrato il personale che da alcuni giorni è in stato di agitazione

"Un incontro utile per definire obiettivi comuni ed è positivo che organizzazioni sindacali e lavoratori riconoscano l'impegno fino ad ora profuso da azienda ed Amministrazione". Così l'assessore al Bilancio del Comune di Livorno, Viola Ferroni, ha commentato il confronto avvenuto nella mattina di lunedì 7 novembre davanti al municipio con un gruppo di dipendenti Aamps addetti ai servizi cimiteriali, da giorni in stato di agitazione per chiedere un inquadramento contrattuale analogo a quello dei colleghi che sono invece impiegati nel servizio di igiene urbana. Un confronto dal quale sono emersi tre impegni specifici per metter mano alla situazione, tra questi la convocazione di un tavolo congiunto per valutare l'estesione dei servizi cimiteriali agli altri comuni soci dell'azienda e rivedere e attualizzare il piano degli investimenti.

Servizi cimiteriali, dipendenti Aamps in piazza: "Guadagniamo 400 euro in meno dei colleghi, vogliamo risposte"

Una questione nel complesso non semplice da dirimere, considerato che - come ha spiegato l'assessore Ferroni - "l'azione aziendale e amministrativa e non può essere risolta almeno fino ad aprile 2024, ovvero alla scadenza del contratto". "A marzo 2019 - ha aggiunto Ferroni - chi ha pensato a quell'affidamento non ne ha valutato a pieno gli effetti, tant'è che dai primi mesi del nostro mandato amministrativo abbiamo agito con gli strumenti a nostra disposizione per compensare, in parte e nei limiti possibili, la perdita salariale subita". Una differenza che si aggira intorno ai 400 euro lordi al mese.

I dipendenti Aamps addetti ai servizi cimiteriali

Ferroni: "È un settore sul quale è necessario continuare ad investire"

L'Amministrazione per adesso ha messo in atto manovre riguardanti l'innalzamento delle ore e dei livelli dei lavoratori, ma se al momento non può essere modificato almeno per il prossimo anno e mezzo il perimetro generale del contratto, possono invece essere attuate da Reti Ambiente misure interne che il Comune intende favorire. Tre, nel dettaglio, gli impegni specifici assunti. "Quello dei servizi cimiteriali - ha sottolineato Ferroni - è un settore sul quale è necessario continuare ad investire e che va presidiato con attenzione, sia per la delicatezza e l'importanza che riveste, sia per il numero di posti di lavoro che rappresenta. È fondamentale l'azione coordinata dell'Amministrazione e dell'azienda per raggiungere l'obiettivo”.

In primis, tra gli impegni presi, rivedere con puntualità i criteri di ribaltamento dei costi aziendali sul servizio, in proporzione e coerenza tra il valore del contratto e il bilancio complessivo dell'azienda. Ma anche rivedere e attualizzare il piano degli investimenti, reinvestendo sui lavoratori i risparmi eventualmente disponibili. Convocare - infine - entro il 18 novembre un tavolo congiunto con Aamps e Reti Ambiente per valutare l'estensione dei servizi cimiteriali agli altri comuni soci dell'azienda, nell'ottica di produrre economie di scala da investire, al prossimo rinnovo del contratto di servizio, nella omogenizzazione contrattuale di tutti i lavoratori.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Servizi cimiteriali, confronto tra Comune e dipendenti Aamps: "Necessario investire per difendere i posti di lavoro"

LivornoToday è in caricamento