rotate-mobile
Domenica, 26 Giugno 2022
Cronaca Shangay-Corea / Via Nino Bixio

Apre il gas per farla finita, ci ripensa e chiama la polizia: palazzo evacuato, in salvo 20 famiglie

Momenti di paura a Shangai dove un 46enne ha rischiato di far esplodere un palazzo. Le intenzioni del gesto estremo scritte in un biglietto, poi l'intervento risolutivo della polizia

Ha aperto il gas per farla finita, senza preoccuparsi, in un primo momento, che nel suo condominio ci abitassero una ventina di famiglie con bambini. Poi, quando ormai l'abitazione al quarto piano di un palazzo nel quartiere di Shangai (foto d'archivio) era satura, il ripensamento e la chiamata alla polizia per chiedere aiuto, non tanto per sé quanto piuttosto per i vicini e i residenti che sarebbero potuti rimanere coinvolti in una possibile esplosione. Sono stati momenti di puro terrore quelli vissuti nella notte tra sabato 13 e domenica 14 luglio, a Shangai, dove un 46enne, disperato e con numerosi problemi, ha messo a repentaglio la vita di almeno una cinquantina di persone. Una situazione drammatica risolta dal pronto intervento della squadra volante della polizia, coordinata dal dirigente dell'ufficio di prevenzione generale e soccorso pubblico, Claudio Cappelli.

claudio cappelli-2La polizia: "Fondamentale avere sempre una donna sulle volanti"

Gli agenti, una volta arrivati sul posto, sono entrati nel palazzo e hanno bussato alle porte delle famiglieintimando loro di evacuare le case, mentre la sovrintendente capo Valeria Norfini, la più alta in grado in servizio, si preoccupava di instaurare un rapporto privilegiato con l'uomo barricato in casa. "È stato lui a chiedere di parlare con un'operatore di sesso femminile - spiega il capo delle volanti, Claudio Cappelli - ed è questo il motivo per cui voglio che ci sia sempre almeno una donna su ogni turno: in alcuni casi, come questo, la presenza di una donna può essere decisiva". 

Il biglietto sotto la porta: "Non entrate altrimenti faccio esplodere tutto"

Chiare le intenzioni dell'uomo, scritte anche su un biglietto lasciato sotto la porta: "La faccio finita, non entrate perché senno faccio esplodere tutto. E non fumate, perché altrimenti salta tutto in aria". L'esperienza della sovrintende capo Norfini, da 30 anni in servizio sulle volanti, ha fatto sì che la stessa poliziotta trovasse le parole giuste per convincere l'uomo a farsi aprire la porta di casa. Una volta all'interno, l'agente ha prima chiuso la bombola del gas, dopodiché ha spalancato le finestre e quindi si è preoccupata di confortare ulteriormente il 46enne, condotto poi al pronto soccorso per accertamenti mentre le famiglie, dopo un'attesa che ai loro occhi è sembrata interminabile e in seguito alla messa in siucrezza del palazzo da parte dei vigili del fuoco, sono potute rientrare nei rispettivi alloggi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Apre il gas per farla finita, ci ripensa e chiama la polizia: palazzo evacuato, in salvo 20 famiglie

LivornoToday è in caricamento