rotate-mobile
Venerdì, 2 Dicembre 2022
Cronaca

Sicurezza urbana, dalla Regione 70mila euro per progetti di rigenerazione sociale e culturale: "Risorse destinate a Shangai e Garibaldi"

Al finanziamento si aggiungerà quello comunale di pari importo. Raspanti: "Obiettivo far emergere le potenzialità del quartiere e strappare gli spazi pubblici al degrado"

Prevenire, educare e favorire l'aggregazione. Con progetti di rigenerazione sociale e culturale a sostegno della sicurezza urbana. Piani per i quali la Regione Toscana aveva messo a disposizione un fondo complessivo di 375mila euro, di cui 70mila finiranno nelle casse del Comune di Livorno. È questo infatti l'importo, il massimo possibile, che l'amministrazione comunale ha ottenuto grazie alla validità delle proposte presentate e destinate a potenziare azioni di welfare nei quartieri di Shangai e Garibaldi

"Una conferma importante - dichiara l'assessore al Sociale Andrea Raspanti - che permetterà al nostro progetto di crescere ancora. L'obiettivo è sostenere processi di aggregazione e socializzazione positivi, facendo incontrare tra loro le persone, soprattutto bambini, donne e anziani. Vogliamo promuovere una riqualificazione sociale degli spazi pubblici e farlo insieme alle associazioni che da anni ormai svolgono in piazza Garibaldi e a Shangai un lavoro bello e prezioso, molto apprezzato dai residenti. Dobbiamo far emergere le potenzialità positive e le risorse già attive dei quartieri. Questo vuol dire strappare gli spazi pubblici al degrado. Ovviamente occorrono anche le azioni di controllo e repressione dei fenomeni criminali, ma le due cose non solo alternative. Devono integrarsi tra loro. Più e meglio sono vissuti i quartieri, più sono sicuri".

Il Comune, infatti, intende promuovere e sostenere progettualità volte a riqualificare i due quartieri attraverso proposte di gestione e utilizzo di spazi pubblici urbani, in un'ottica di rigenerazione e rivitalizzazione degli stessi dal punto di vista sociale, culturale, artistico e ricreativo, finalizzate alla fruibilità degli spazi, al coinvolgimento attivo della cittadinanza con particolare attenzione alle fasce più vulnerabili e all'instaurazione di nuovi rapporti di solidarietà ed inclusione con il rafforzamento delle reti di collaborazione già sorte tra le associazioni di volontariato operanti sul territorio. Tale obiettivo si colloca in una più ampia azione in materia di politiche giovanili e rigenerazione urbana promossa da parte del Comune in collaborazione con l'associazionismo locale e le scuole cittadine al fine di superare importanti dinamiche di illegalità e degrado. 

Progetto di rigenerazione sociale e culturale, ecco come satanno distribuite le risorse

Il neo progetto, al quale a livello regionale è andata la quota maggiore delle risorse, si pone in continuità con le azioni realizzate nelle stesse aree a partire dal 2019 con Effetto Link (Shangai) e Effetto Pop 2.0 (Garibaldi). 

Per Shangai si prevedono le seguenti attività:

  • sportello di attivazione sociale;
  • punto di ascolto istituzionale;
  • attività di animazione sociale e accoglienza;
  • spazio di ascolto e supporto specializzato

Per Garibaldi saranno realizzate le seguenti attività:

  • ascolto, informazione, orientamento e supporto all'accesso ai servizi del territorio, presidio supporto pratiche amministrative;
  • animazione e mediazione sociale;
  • educazione all'impiego creativo del tempo libero;
  • promozione della salute e di corretti stili di vita;
  • promozione dell'arte e della cultura;
  • sostegno e promozione di nuove funzioni di spazi e immobili inutilizzati, in particolare fondi rimasti sfitti, aventi destinazione commerciale o artigianale, riutilizzandoli anche attraverso l'uso temporaneo di tali locali e previsione di modalità di condivisione degli spazi tra più
  • attività commerciali. 

Intanto per l'attuazione del progetto si è già costituito un tavolo di co-progettazione che ha dato vita ad una rete di soggetti così articolata: 

per EFFETTO LINK: associazione ARCI Comitato Territoriale di Livorno in qualità di capofila del raggruppamento temporaneo composto da Atelier delle Arti, cooperativa San Benedetto, SVS Pubblica Assistenza, associazione “La Solidarietà”, Link, ? Ce.I.S. Livorno, Associazione Malati Alzheimer Livorno e CARITAS; 

per EFFETTO POP 2.0: associazione Mezclar22 (composto da Centro Mondialità e Sviluppo Reciproco e Sulla Stessa barca), Associazione Lila P24 Livorno (composto da Oltre), Il Sestante Solidarietà, Associazione Sportiva Dilettantistica e Associazione di Promozione Sociale Diecidicembre Arciragazzi (composte da associazione Nesi Corea, associazione LED - Libertà e diritti Arcigay Livorno, associazione CNGEI - Corpo Nazionale Giovani Esploratori ed Esploratrici Italiani sezione Livorno, cooperativa “Cuore Liburnia Sociale”), cooperativa CeSDI (composta da costituenda associazione georgiana, gruppo informale comunità peruviana, associazione Bangladesh Livorno Italia APS). 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza urbana, dalla Regione 70mila euro per progetti di rigenerazione sociale e culturale: "Risorse destinate a Shangai e Garibaldi"

LivornoToday è in caricamento