rotate-mobile
Cronaca

Imprenditore delle slot machine non paga tasse per 14 anni: sequestrati un milione e mezzo di euro

Operazione delle guardia di finanza che ha scoperto i mancati versamenti nelle casse dello Stato tra il 2004 e il 2020

Un 58enne originario di varese, attivo nell'esercizio del "gioco lecito", ha subito un sequestro da parte della guardia di finanza di un milione e mezzo di euro poiché tra il 2004 e il 2020 avrebbe omesso di versare l'imposta di prelievo unico erariale (Preu). L'impresa coinvolta, con sede a Livorno, operava come gestore per conto di una società romana concessionaria dell'Amministrazione autonoma dei monopoli di stato (Aams) per il servizio di distribuzione e gestione degli apparecchi e congegni da divertimento che elargiscono premi in denaro, quali videolottery (Vlt) e newslot (Awp).

In qualità di incaricato di pubblico servizio, l'uomo avrebbe dovuto versare allo Stato parte delle somme raccolte per il pagamento delle concessioni sui monopoli del gioco lecito. Le indagini invece hanno messo in evidenza mancati versamenti alla casse dello Stato superiori a 1,5 mln di euro con la configurazione del reato di peculato poiché il 58enne si sarebbe appropriato di somme di denaro di cui aveva la disponibilità in ragione del suo ufficio. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imprenditore delle slot machine non paga tasse per 14 anni: sequestrati un milione e mezzo di euro

LivornoToday è in caricamento