rotate-mobile
Cronaca

Droga, blitz della Finanza nei luoghi dello spaccio: cinque arresti e decine di denunce, sequestrate 7.500 dosi

L'operazione delle Fiamme Gialle ha portato anche alla segnalazione di molti giovani per consumo, 8 i chili tolti dal mercato

Dal centro alla stazione, da piazza San Marco a piazza della Repubblica, passando per gli istituti scolastici della città. La Guardia di finanza ha messo a segno in questi giorni un'importante operazione contro lo spaccio di droga in ambito giovanile, un blitz che ha portato al sequestro di 7.500 dosi di sostanze stupefacenti e alla denuncia di 45 persone, 5 delle quali tratte in arresto. Si tratta di tre cittadini nordafricani e due italiani, che secondo le indagini della Finanza procacciavano stupefacente a giovani clienti nel cuore della movida. Gli arresti sono avvenuti in varie zone della città, quelle considerate più a rischio dalle forze dell'ordine, con le persone che sono state bloccate proprio durante le attività di spaccio.

 Nel caso di un giovanissimo tunisino, i finanzieri – dopo le segnalazioni di alcuni cittadini – si erano appostati in piazza della Repubblica e, con l'ausilio dei cani antidroga, hanno controllato il soggetto, recuperando all'interno del suo marsupio oltre 2 etti di hashish pronti alla cessione a clienti provenienti anche da altri comuni della provincia. In un altro blitz, scattato nei pressi di porta San Marco, è stato bloccato e arrestato un ventenne marocchino trovato in possesso di 7 etti di hashish suddivisi in altrettanti panetti, occultati sotto i binari della ferrovia. Sempre nel settore della lotta al minuto spaccio di stupefacenti, le Fiamme Gialle, durante i posti di controllo al casello autostradale e alla stazione ferroviaria di Livorno, hanno denunciato all'Autorità giudiziaria altre 40 persone, tra cui minorenni che occultavano sulla persona piccoli quantitativi di cocaina, hashish e marjuana.

Otto chili di droga sequestrata, 7.500 dosi di sostanza stupefacente tolte dal mercato

La droga complessivamente sequestrata ammonta a circa 8 chili, corrispondenti pressoché a 7.500 dosi di sostanza stupefacente tolte dal mercato delle piazze della movida labronica e già inviate per la distruzione all'inceneritore di Arezzo. Nell'ambito dei controlli sono state identificate altre 50 persone, soprattutto giovani, tra cui alcuni adolescenti, fermati e trovati in possesso di modiche quantità di sostanza stupefacente per uso personale, poi segnalati alle prefetture.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Droga, blitz della Finanza nei luoghi dello spaccio: cinque arresti e decine di denunce, sequestrate 7.500 dosi

LivornoToday è in caricamento