menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Colpi di pistola contro tre locali, trasferito in carcere il 65enne livornese ritenuto l'autore degli spari

La decisione è stata presa dal magistrato di sorveglianza ed è stata eseguita nella mattina di venerdì 7 agosto

È stato trasferito in carcere, nella mattina di ieri, venerdì 7 agosto, il 65enne livornese accusato di aver esploso colpi di arma da fuoco contro due esercizi commerciali e il circolo Arci di Shangai. L'esecuzione della misura cautelare è stata confermata direttamente dai carabinieri e dalla questura di Livorno. "L’uomo - fanno sapere -, prima dell'arresto di ieri, era sottoposto all'affidamento in prova ai servizi sociali, ma essendo stato trovato in possesso di armi, il magistrato di sorveglianza ha revocato il provvedimento disponendo che il soggetto fosse accompagnato nel penitenziario cittadino". Durante i controlli della polizia effettuati nell'abitazione del 65enne, infatti, erano state rinvenute due pistole: una Glock calibro 9x21 con matricola abrasa, presumibilmente utilizzata nelle tre differenti circostanze, e una Beretta risultata provento di furto, insieme a 95 cartucce.

Al di là del ritrovamento delle armi, come si apprende ancora dalle forze dell'ordine, la revoca dell'affidamento in prova ai servizi sociali e il trasferimento in carcere sarebbe stato determinato anche dal fatto che, durante i vari controlli effettuati dai carabinieri della stazione porto, l'uomo non si sarebbe fatto trovare in casa nelle fasce in cui doveva essere presente. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LivornoToday è in caricamento