Cronaca

Tre Ponti, in primavera il bando per la spiaggia attrezzata. Ferroni: "Obiettivo sport e inclusione"

L'assessore al Demanio ha fatto il punto della situazione in consiglio comunale. Sul futuro delle concessioni però pende l'ombra della Bolkestein e delle condizioni fatiscenti della struttura polifunzionale

Sul futuro della concessione demaniale per la spiaggia attrezzata dei Tre Ponti e della concessione patrimoniale per la gestione della struttura polifunzionale pendono due aspetti estremamente rilevanti che potrebbero non rendere così chiaro il loro destino. Il primo riguarda la Bolkestein, ovvero la sentenza del Consiglio di stato che riguarda le concessioni a carattere turistico-ricreativo, l'altro prende in considerazione l'entità dei lavori che devono essere fatti alla struttura polifunzionale "che - ha detto l'assessore Viola Ferroni - presenta notevoli criticità, vizi originari della stessa rispetto alla quale c'è in corso un contenzioso. L'utilizzo consentito, al momento, è solo per rimessaggio per attrezzature sportive e per la balneazione".

L'argomento è stato affrontato ieri, mercoledì 9 febbraio, in consiglio comunale a seguito di un'interpellanza presentata da Buongiorno Livorno. Ma se riguardo alla situazione della struttura, a giorni, verrà pubblicata una manifestazione di interesse per intercettare le volontà di gestione - avviso che poi precederà un eventuale bando per la gestione -, per quanto riguarda la spiaggia attrezzata l'assessore al Demanio, Viola Ferroni, ha spiegato che "il bando verrà pubblicato in primavera e l'assegnazione potrebbe avvenire a maggio". Ma, come detto, la questione Bolkestein complica e non poco la possibilità di predisporre una concessione pluriennale. Su questo punto, infatti, vanno attese le linee guida del governo. L'obiettivo attuale, dunque, è evitare ora i tempi lunghi della scorsa estate e offrire un servizio agli utenti.

Ferroni: "Sport e inclusione il binomio che rappresenta la visione dell'amministrazione"

Mantenere la vocazione naturale di questo tratto di costa e consentirne l'accessibilità sono i due aspetti chiave sottolineati dall'assessore Ferroni. "Abbiamo allargato la discesa a mare per il passaggio con le sedie job - ha detto - e collaborato con le associazioni per l'acquisto delle passerelle. Piccoli interventi che hanno contribuito a migliorare la situazione".  Per quanto concerne la struttura Ferroni ha sottolineato che "far precedere la manifestazione di interesse al bando non è dilatare i tempi, né voler procrastinare la situazione, ma semmai visti i conti fare un'indagine viste le condizioni oggettive".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tre Ponti, in primavera il bando per la spiaggia attrezzata. Ferroni: "Obiettivo sport e inclusione"
LivornoToday è in caricamento