Cronaca

Estate 2021, le linee guida per la riapertura degli stabilimenti balneari: in spiaggia con le stesse regole dell'anno scorso

La conferma è arrivata dal coordinatore del tavolo interregionale sul demanio marittimo, Marco Scajola, al termine di una riunione con le Regioni dopo aver sentito il ministro Garavaglia. Il 22 aprile in programma il vertice dei balneari livornesi

Si terrà nella mattinata di domani, giovedì 22 aprile, alle 10.30, nella sede di Confcommercio, un vertice al quale sono attesi tutti i rappresentanti degli stabilimenti balneari della città. Un appuntamento nell'ambito del quale saranno discusse, tra i vari aspetti all'ordine del giorno, anche le regole per l’accesso e la permanenza sulle spiagge italiane durante l’estate 2021. Disposizioni che si apprestano ad essere le stesse del 2020 e che necessariamente rappresentano una un aspetto chiave dell'imminente stagione balneare.

Le tariffe 2021 degli stabilimenti balneari di Livorno e provincia 

Tra distanziamenti, spazi ben precisi tra lettini e ombrelloni, sanificazioni e divieti di assembramento. A confermare la ripartenza con le stesse linee guida è stata la riunione del tavolo interregionale sul demanio marittimo, svoltasi martedì 20 aprile e presieduta dal coordinatore Marco Scajola, assessore della Regione Liguria. 

Stabilimenti balneari, ipotesi riapertura il 15 maggio. Sib-Confcommercio: "Il governo ascolti le nostre richieste"

È stato lo stesso Scajola ad annunciare l’adozione degli stessi criteri per la stagione balneare in partenza. "Per l’estate 2021 ripartiamo da lì - ha annunciato Scajola - . Ho appena terminato una riunione importante con tutte le Regioni italiane e poi ho sentito il ministro Garavaglia che ha confermato che ripartiremo con le regole che sono state applicate l’estate scorsa".  

Le regole del 2020 per spiagge e stabilimenti balneari

  • Necessario assicurare un distanziamento tra gli ombrelloni  - o altri sistemi di ombreggio -  in modo da garantire una superficie di almeno 10 mq per ogni ombrellone, indipendentemente dalla modalità di allestimento della spiaggia che sia per file orizzontali o a rombo.
  • Tra le attrezzature di spiaggia  - lettini o sedie a sdraio -  quando non posizionate nel posto ombrellone, deve essere garantita una distanza di almeno 1,5 m.
  •  Le attrezzature vanno disinfettate ad ogni cambio di persona o nucleo familiare. In ogni caso la sanificazione deve essere garantita ad ogni fine giornata.
  •  Vietate le attività ludico-sportive di gruppo che possono dar luogo ad assembramenti.
  • Gli sport individuali che si svolgono abitualmente in spiaggia (racchettoni) o in acqua (nuoto, surf, windsurf, kitesurf) possono essere regolarmente praticati, nel rispetto delle misure di distanziamento interpersonale. Diversamente, per gli sport di squadra (beach-volley, beachsoccer) sarà necessario rispettare le disposizioni delle istituzioni competenti.

Il sindacato balneari Fipe Confcommercio: "Linee guida adeguate ed efficaci"

La decisione è stata ben accolta anche dal presidente del sindacato italiano balneari aderente a Fipe Confcommercio, Antonio Capacchione: "Apprendiamo con soddisfazione quanto dichiarato dall’assessore Scajola - ha detto - sulle modalità operative per gli stabilimenti balneari. Le linee guida dello scorso anno si sono dimostrate adeguate ed efficaci, pertanto confidiamo che vengano confermate anche per la prossima stagione estiva".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Estate 2021, le linee guida per la riapertura degli stabilimenti balneari: in spiaggia con le stesse regole dell'anno scorso

LivornoToday è in caricamento