Stalli blu: via 600 posti da piazza Mazzini a San Jacopo, ma lungomare a pagamento fino alla Rotonda

Le proposte di Salvetti per trovare un compromesso con Tirrenica: "Chiederemo il frazionamento della prima ora, i parcheggi nella zona Fabbicotti gratis come nelle Ztl"

L'annosa questione degli stalli blu è tornata al centro del dibattito a palazzo civico. Dopo le polemiche sollevate dai residenti della Venezia che si sono detti contrari alla pedonalizzazione di piazza del Luogo Pio, il sindaco Luca Salvetti ha voluto fare un punto della situazione in vista dell'incontro che si terrà il 17 ottobre con Tirrenica Mobilità, gestore dei parcheggi a pagamento. Le principali novità che verranno proposte riguardano: l'eliminazione di oltre 600 stalli blu dalla zona di San Jacopo, il congelamento definitivo di 4mila posti a pagamento nelle zone Fabbricotti e Magenta, il frazionamento della prima ora e la rivisitazione dei costi della sosta in tutta la città e il "divieto" di fare altri parcheggi dalla Rotonda di Ardenza all'ex Meta Mare. Tante richieste che potrebbero essere accolte da Tirrenia la quale però è probabile che chieda l'ampliamento degli stalli blu da Barriera Margherita alla Rotonda.  "Sarebbe un buon compromesso" le parole del sindaco. 

Parcometro stalli blu-2

Salvetti: "La sosta a pagamento così pensata è ingestibile per i livornesi"

"Ci è stata lasciata una città con 14mila parcheggi a pagamento che, in molti casi, sono insostenibili per i livornesi. La Tirrenica ha stipulato due convenzioni con il Comune che dobbiamo giustamente rispettare, ma sulle quali possiamo trovare un accordo per venire incontro alle richieste della comunità. Voglio rassicurare tutti sul fatto che tutto il lungomare non sarà a pagamento e che ho espressamente chiesto di lasciare libero il tratto dalla Rotonda fino all'ex Meta Mare. Possibile che Tirrenica Mobilità, dal canto suo, richieda l'ampliamento degli stalli blu da Barriera Margherita alla Rotonda. Sarebbe un buon compromesso (con le tariffe più basse) dal momento che ha destato polemiche l'interruzione dell'area a pagamento dopo la Baracchina Bianca, penalizzando così gli stabilimenti balneari e gli esercenti che si trovano nel primo tratto del viale Italia". 

Anche sulle altre proposte, il primo cittadino punterà forte i piedi: "Chiederemo il congelamento definitivo degli oltre 4mila stalli blu che dovevano essere realizzati e soprattutto il frazionamento della prima ora che faciliterà la fermata breve e il ricambio di posti. Per quanto riguarda la rimozione di 600 parcheggi a pagamento nelle zone interne del lungomare ci sembra una soluzione adeguata alle richieste che ci sono arrivate. Tirrenica Mobilità si è disposta favorevole a venirci incontro perché sa che la situazione che si è creata a Livorno è molto pesante".  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in Messico, livornese muore a 33 anni folgorato da una scarica elettrica mentre pesca

  • Venturina, cade dalle scale di casa e precipita per oltre tre metri: grave 45enne

  • Palazzo Grande, nei fondi dell'ex bar Dolly arriva il Surfer Joe: apertura ad aprile

  • Isola d'Elba, perde il controllo dell'auto e si ribalta: feriti madre e figlio

  • Badanti non dichiarano il reddito: scoperta evasione fiscale di 300mila euro

  • Madre e figlia investite da auto pirata, il conducente si costituisce ai carabinieri

Torna su
LivornoToday è in caricamento