Sul treno con due chili di marijuana nello zaino: 22enne arrestata alla stazione di Livorno

La giovane, sorpresa su un convoglio proveniente da Roma, è stata fermata dagli agenti della Polfer e trasferita nel carcere di Sollicciano

Incensurata, con regolare permesso di soggiorno, eppure con qualcosa da nascondere. Tanto da mostrarsi nervosa alla vista degli agenti della Polfer, alla cui presenza lungo i binari della stazione di Livorno ha reagito cercando la fuga dirigendosi verso un sottopassaggio dopo essere scesa da un treno proveniente da Roma. Un atteggiamento che ha insospettito i poliziotti i quali, dopo averla fermata, l'hanno trovata in possesso di due chili di marijuana nascosti nel proprio zaino. Abbastanza per far scattare le manette nei confronti di una 22enne di origine nigeriana, il cui arresto, avvenuto nel primo pomeriggio di ieri 12 settembre, è stato convalidato in carcere nella mattinata di oggi, con il conseguente trasferimento nella casa circondariale di Sollicciano. 

DROGA-4-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a Rosignano sotto osservazione famiglia di Casalpusterlengo. Il sindaco: "Situazione tranquilla"

  • Tragedia in Messico, livornese muore a 33 anni folgorato da una scarica elettrica mentre pesca

  • Isola d'Elba, perde il controllo dell'auto e si ribalta: feriti madre e figlio

  • Badanti non dichiarano il reddito: scoperta evasione fiscale di 300mila euro

  • Madre e figlia investite da auto pirata, il conducente si costituisce ai carabinieri

  • Minacciata con un coltello nel parcheggio del Parco Levante

Torna su
LivornoToday è in caricamento