rotate-mobile
Cronaca Quercianella / Via Mario Puccini

Quercianella | Caos alla struttura delle suore: lite tra ospiti finisce con un'auto sfasciata, un denunciato

Dopo il furto nella notte tra sabato e domenica un altro episodio, seppur non collegato, alla Casa di San Giuseppe in via Puccini. L'intervento della polizia che garantisce: "Presto verrà individuata ogni responsabilità"

Prima un furto avvenuto nella notte tra sabato e domenica, quando un uomo ha forzato la porta dei locali della Casa di San Giuseppe di via Mario Puccini a Quercianella, la struttura gestita dalle suore Figlie della Carità di San Vincenzo de' Paoli, e ha rubato del denaro. Poi, nella notte tra martedì e mercoledì scorso, un episodio caotico, con un'auto danneggiata da parte di un operaio ospite della struttura, con tanto di urla, offese e insulti ad un collega prima e alle stesse suore poi. Episodi in alcun modo connessi tra loro, ma avvenuti nello stesso luogo.  

L'ultimo fatto risale appunto alla notte tra martedì 10 e mercoledì 11 gennaio. La struttura della Casa di San Giuseppe infatti offre anche alloggi a persone che hanno necessità di restare sul territorio per alcuni giorni e in questo caso tra gli ospiti c'erano anche un gruppo di operai e un geometra di una ditta di Milano. Nella notte, dopo una cena peraltro inizialmente non pagata in un locale di Montenero, una di queste persone, un uomo di origine lombarda di 45 anni, rientrando nel parcheggio della struttura - sotto probabile effetto dell'alcol - ha iniziato a litigare con un altro ospite, un collega, aggredendolo e sfasciandogli l'auto. Questo perchè avendo danneggiato il mezzo che aveva noleggiato squarciandone una gomma stava richiedendo con particolare aggressività un altro veicolo per tornare a Livorno. Il collega gliel'ha negato, e da lì l'alterco evidentemente fuori controllo. Nel mentre le suore, attirate dalle urla, sono scese nel piazzale per capire che cosa stesse accadendo, finendo per essere offese e insultate pesantemente. 

"La Casa di San Giuseppe è sempre a disposizione per dare una mano a chi è in difficoltà, siamo a buon punto nelle attività che permetteranno di individuare presto ogni singola responsabilità"

Nella mattina di ieri mercoledì 11 gennaio della vicenda è stata nuovamente messa a conoscenza la polizia che si è immediatamente portata a Quercianella per un sopralluogo con le volanti coordinate dal vicequestore aggiunto Francesco Falciola. Grazie all'operato della polizia il ristoratore di Montenero è riuscito ad ottenere il pagamento del conto della cena della sera prima che era rimasto insoluto, e l'uomo autore del danneggiamento e degli insulti alle suore è stato denunciato. La polizia intanto sta proseguendo le indagini anche per risalire all'autore del furto avvenuto nella notte tra sabato e domenica, spiegando che "siamo a buon punto - hanno fatto sapere da via Fiume - nelle attività che permetteranno di individuare presto ogni singola responsabilità". Indagini a cui hanno fornito un apporto significativo anche le telecamere installate sul territorio cittadino. 

"La Casa  - ha proseguito la questura - è sempre a disposizione, in rete con le istituzioni cittadine, per dare una mano a chi è in difficoltà. Visto il periodo di particolare fragilità del tessuto sociale e secondo il  carisma che guida le suore, le modalità di accoglienza sono molto flessibili e puntano a promuovere la dignità di chi viene ospitato in ogni forma, cercando di prevenire il disagio e limitarlo al suo nascere. In questo una peculiare e forte sinergia è stata creata e viene quotidianamente vissuta con la polizia, che unisce alle attività di repressione e contrasto del crimine, in un più ampio contesto di prevenzione, quelle di aiuto alle persone fragili e di prima assistenza, trovando quindi nella Casa San Giuseppe, una collaborazione fattiva, un completamento delle proprie funzioni". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quercianella | Caos alla struttura delle suore: lite tra ospiti finisce con un'auto sfasciata, un denunciato

LivornoToday è in caricamento