rotate-mobile
Cronaca San Jacopo / Piazza Mascagni, 2

Ladri vandali al Surfer Joe, locale devastato per rubare pochi spiccioli. I titolari: "Non dormiamo più"

Ennesimo furto con spaccata al locale sul lungomare. Lo sfogo: "Ogni notte è una preoccupazione, non possiamo andare avanti così. Ormai rischiamo di farci l'abitudine anche noi, è il tramonto della legalità"

Da dieci anni è il locale di riferimento sul lungomare di Livorno per giovani, famiglie e gente di ogni età. E, da quando hanno aperto, i titolari del Surfer Joe hanno fatto di tutto per rendere migliore una zona, indubbiamente tra le più belle di Livorno, che un tempo era abbandonata e diventata terra di nessuno, tra degrado, spaccio e incuria. Investimenti che sono certamente serviti a riqualificare l'area della Terrazza Mascagni, lato nord, laddove, nel 2016, tornò ad aprire i cancelli anche l'Acquario, ma che da soli non possono essere sufficienti a tenere lontano episodi di micro-criminalità. Già, perché tra atti vandalici, festini abusivi, furti, incursioni e raid, di notte la Terrazza torna ad essere terra di nessuno. Dove, ad esser presa di mira, è persino la ruota panoramica.

Surfer Joe, ladro sorpreso dentro al locale e messo in fuga dai titolari: "Ormai non temono più neppure l'allarme"

Ladri vandali al Surfer Joe-3

Lo hanno denunciato decine e decine di volte i titolari del Surfer Joe che anche stanotte, intorno alle 2.30 di mercoledì 25 maggio, a tre settimane dall'ultimo furto sono stati svegliati dall'allarme del locale collegato ai telefoni cellulari per l'ennesima spaccata. Che, al di là degli spiccioli rubati dai giochi per i bambini, ha lasciato dietro di sé devastazione e sconforto. Sfondata la vetrata con un tombino, i ladri hanno infatti messo a soqquadro il locale, rovesciando e forzando le macchinette con le palline per portare via qualche euro e darsi alla fuga prima che uno dei soci si presentasse al diner restaurant. "Questa volta non ci ho trovoato nessuno - spiega Francesco Tonarini, uno dei titolari -, ma confesso di essere andato al locale con un certo stato di apprensione. Non so come avrei potuto reagire. L'amarezza è profonda, quasi rassegnazione. Ormai la notte non dormo più, dobbiamo stare sempre all'erta e non possiamo andare avanti così. Purtroppo se non si interviene illuminando maggiormente l'area, installando più telecamere e aumentando i controlli, il rischio è che ci si debba fare l'abitudine a questi episodi. Sarebbe il tramonto della legalità. E, oltre alla nostra stanchezza, non è certo un bel biglietto da visita per il lungomare e per la nostra città".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ladri vandali al Surfer Joe, locale devastato per rubare pochi spiccioli. I titolari: "Non dormiamo più"

LivornoToday è in caricamento