rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Cronaca Portoferraio

Isola d'Elba | Il teatro di Napoleone torna a splendere, fu voluto dall'imperatore durante l'esilio

Sabato 18 maggio verrà inaugurato dopo l'intervento di restauro, vide la luce nel gennaio del 1815

Il teatro di Napoleone di Portoferraio, ribattezzato teatro dei Vigilanti e intitolato a Renato Cioni, tornerà a splendere. Inaugurato nel 1815 durante il periodo dell'esilio dell'imperatore, voluto dallo stesso generale francese, vedrà nuova vita sabato 18 maggio, quando è previsto il taglio del nastro che farà seguito ai lavori di restauro, riqualificazione ed efficientamento energetico, avviati nel dicembre del 2022 e sostenuti dai fondi Pnrr e dal Comune di Portoferraio. Gli interventi di restauro di questo vero e proprio gioiello, hanno inoltre portato alla scoperta di alcune pitture risalenti all'epoca napoleonica, che affrescavano proprio i palchi del teatro. 

Il teatro è uno degli esempi architettonici più significativi di tutta l'isola, da cappella nel corso del Settecento divenne chiesa del Carmine, poi soppressa. Nel corso del 1814 questo luogo divenne spazio teatrale, inaugurato il 20 gennaio dell'anno successivo con l'aspetto tipico dei teatri moderni all'italiana. L'imperatore in esilio tuttavia non amò il piccolo ambiente, e forse vi si recò appena il giorno dell'inaugurazione, mentre è sicuro che vi assistettero a spettacoli sua sorella Paolina e sua madre Letizia Ramolino. Dopo la definitiva caduta di Napoleone, nel maggio del 1815 il teatro venne nuovamente inaugurato, sotto la direzione dell'Accademia dei Fortunati, che presto cambiò il proprio nome in Accademia dei Vigilanti. Per tutto l'Ottocento in questo spazio si alternarono rappresentazioni di prosa, di lirica e feste da ballo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Isola d'Elba | Il teatro di Napoleone torna a splendere, fu voluto dall'imperatore durante l'esilio

LivornoToday è in caricamento