rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Cronaca

Cecina, sale all'ottavo piano di un palazzo e minaccia di gettarsi nel vuoto: salvata dalla polizia

Il provvidenziale intervento degli agenti della questura e dei carabinieri ha consentito di evitare una tragedia

Tragedia sfiorata nella mattina di oggi, lunedì 14 febbraio, a Cecina. Una donna infatti dopo aver raggiunto l'ottavo piano di un edificio ha minacciato di togliersi la vita gettandosi nel vuoto. Provvidenziale l'intervento delle forze dell'ordine che hanno evitato il drammatico epilogo. "Lo slancio dei nostri colleghi - hanno spiegato dalla questura - è stato l'emblema della capacità di vicinanza umana della polizia di stato ai cittadini". Il personale del commissariato di polizia di Cecina, una volta allertato, si è precipitato sul posto insieme ai carabinieri di Cecina e ha raggiunto la donna che ormai aveva oltrepassato la ringhiera di protezione.

Mentre uno dei due agenti ha iniziato a parlarle l'altro l'ha prontamente bloccata. Tutti e tre poi, grazie anche all'intervento di carabinieri, vigili del fuoco e Svs, sono stati riportati verso l'interno della terrazza condominiale. Nella tarda mattinata di oggi il questore Roberto Massucci si è voluto complimentare personalmente con gli agenti protagonisti dell'operazione, Alessandro e Yuri, "per la prontezza,la professionalità e l'umanità dimostrate poco prima. Il salvataggio di una vita umana è la più grande soddisfazione del nostro lavoro".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cecina, sale all'ottavo piano di un palazzo e minaccia di gettarsi nel vuoto: salvata dalla polizia

LivornoToday è in caricamento