menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Terme del Corallo, ritrovate intatte bottiglie degli anni Sessanta: la scoperta dei volontari di Reset

Il ritrovamento durante la pulizia del giardino del parco. Il presidente di Reset, Giuseppe Pera: "Felici che tante persone si avvicinino a questo splendido complesso storico"

Una giornata all'insegna della pulizia, oltre alle consuete visite, ha fatto si che domenica 12 luglio alle Terme del Corallo avvenisse una singolare scoperta: sotterrate in un angolo del giardino, i volontari di Reset hanno infatti ritrovato alcune bottiglie di vetro risalenti agli anni Sessanta e prodotte da storici marchi. "Ricoperte dal fango - racconta il presidente di Reset, Giuseppe Pera -, abbiamo ritrovato queste bottiglie, le abbiamo lavate e abbiamo scoperto che in qualche modo erano storiche".

WhatsApp Image 2020-07-12 at 17.57.53-2Si tratta infatti di alcune bottiglie della Coca Cola datate 1967 e prodotte dalla Stib, la Società Tirrena Imbottigliamento Bevande, acquisita nel 1994 dalla company statunitense, che fino ad allora confezionava i prodotti proprio al Corallo, a Livorno. E ancora bottiglie della Gassosa acqua minerale Igeria, imbottigliate dalla Società Acqua Pia Antica Marcia di Roma, chiusa nel 2012 dopo un secolo e mezzo di storia, e altri pezzi ancora del Centro lucchese imbottigliamento bibite

"Una scoperta che ci ha reso felici - continua Pera -. Siamo contenti anche del fatto che così tante persone si avvicinano a questo complesso storico e ci aiutino nelle pulizie. A causa del Coronavirus i detenuti non sono potuti più venire, ma grazie ad un accordo con il tribunale di Livorno e l'ufficio per l'esecuzione penale sterna (U.e.p.e) abbiamo alcune persone che devono svolgere dei lavori socialmente utili che ci danno una mano".

Pera (Reset): "Felici per la pulizia e le visite alle Terme, c'è grande partecipazione"

Molte anche le persone che nella giornata di domenica hanno visitato la struttura: fotografi, comuni cittadini, giornalisti e appassionati di storia, tutti attratti da questo gioiello che furono le Terme del Corallo. "Voglio sottolineare che le visite guidate che organizziamo vanno sempre esaurite - conclude il presidente di Reset -. Sono tanti i livornesi, ma anche le persone che vengono da fuori, che vogliono conoscere la storia delle Terme. Una partecipazione sempre più numerosa che ci ha permesso di raddoppiare le visite e i momenti di pulizia, non più soltanto la domenica ma anche il sabato".

 "

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Piatti regionali, la ricetta della ribollita toscana

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LivornoToday è in caricamento