Sabato, 20 Luglio 2024
Cronaca

Paura in Toscana, boato avvertito anche a Livorno e all'isola d'Elba. Giani: "Non sarebbe un terremoto"

Momenti di paura intorno alle 16.30, il fenomeno avvertito nelle isole e su tutta la costa toscana da Marina di Pisa a Grosseto. Tra le ipotesi un bang supersonico o un meteorite caduto a sudi dell'isola di Montecristo

ISCRIVITI AL CANALE WHATSAPP DI LIVORNOTODAY

Aggiornamento ore 18.50

Momenti di apprensione sulla costa Toscana dove, intorno alle 16.30 di oggi, giovedì 20 giugno, è stato avvertito un boato assimilabile a una scossa di terremoto. A confermarlo, inizialmente, era stata la Regione Toscana tramite l'alert: "Avvertita scossa di terremoto all'isola d'Elba, sentita su tutta la costa. Verifiche in corso con il sistema regionale, al momento non risultano feriti o danni". Poi il dietrofront del governatore Giani: "Aggiornamento: dai sismografi e rilevazioni non si tratterebbe al momento di un terremoto", come per altro si evince dai dati riportati in tempo reale dall'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia che, intanto, registra una scossa di terremoto alle 16.31, epicentro a Preci (Perugia) con magnitutdo 1,7 della scala Richter.

Boato sulla costa toscana, ipotesi bang supersonico o meteorite

Ma il boato avvertito su tutta la costa Toscana non sarebbe appunto associabile alla scossa registrata nel perugino. Tra le ipotesi iniziali quella di un "boato sonico" altrimenti detto bang supersonico, ovvero il suono generato dalle onde d'urto create da un oggetto (ad esempio un aereo) che si muove con velocità superiore alla velocità del suono, tuttavia smentito dall'Aeronautica Militare. Più probabile ancora, secondo le rilevazioni dell'Istituto Geofisico Toscano dell'Università di Firenze, che si sia trattato di una sorgente acustica estremamente energetica assimilabile a un meteorite caduto a 1.440 km/h a sud dell'Isola di Montecristo: "Alle ore 16:29 locali la stazione sismo-acustica installata presso il campo sportivo di Seccheto (Campo nell'Elba) ha registrato un segnale sismo acustico in concomitanza di un boato avvertito dalla popolazione. Il segnale registrato risulta avere un'ampiezza di dieci volte maggiore rispetto agli eventi registrati in precedenza, saturando i sensori infrasonici e producendo un segnale sismico registrato sia all'Elba che sulle stazioni della rete nazionale dell'INGV". "Questa analisi preliminare - conclude il rapporto -evidenzia come il segnale registrato sia stato originato in atmosfera da una sorgente estremamente energetica a Sud di Montecristo". Ipotesi di meteorite tuttavia non ritenuta affidabile dalla protezione civile regionale.

Moltissime le segnalazioni sui social di persone scese in strada, soprattutto nelle frazioni collinari di Livorno (Montenero e Castellaccio) che parlano di un boato mai avvertito prima con tremore di vetri e porte. All'Isola d'Elba, nel grossetano e nel piombinese, il boato sarebbe stato avvertito con maggiore intensità: anche qui diverse le persone uscite in strada.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paura in Toscana, boato avvertito anche a Livorno e all'isola d'Elba. Giani: "Non sarebbe un terremoto"
LivornoToday è in caricamento