Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca Stazione

Torre della Cigna | Completata la liberazione, tutti gli occupanti hanno lasciato l'edificio. Salvetti e Raspanti: "Giornata storica"

Asia Usb ha consegnato le chiavi alla proprietà. Sindaco e assessore: "Fatto un lavoro straordinario che può essere un modello per l'Italia"

"Oggi è un giorno storico e quanto accaduto non ha precedenti in Italia". Parole del sindaco Luca Salvetti che oggi, venerdì 9 aprile, insieme all'assessore al Sociale, Andrea Raspanti, si è recato alla Torre della Cigna per assistere al "passaggio" delle chiavi da Asia Usb all'amministratore del condominio. Ieri infatti gli ultimi occupanti dell'edificio, occupato dal 2016, sono andati via e la struttura è tornata nelle mani dei legittimi proprietari grazie al lungo lavoro, svolto in questi mesi, tra questi ultimi, l'amministrazione comunale e i sindacati.

Chi risiedeva senza averne diritto nella Torre è stato trasferito in alloggi della Misericordia e della Caritas, debitamente ristrutturati da palazzo civico, o ha già trovato una sistemazione essendo rientrato nelle graduatorie per l'emergenza abitativa. 

consegna chiavi torre cigna 1-2

Liberata la Torre della Cigna, Salvetti: "Traguardo importante"

Entusiasta, e non potrebbe essere diversamente, il sindaco: "Quello che avviene oggi è un qualcosa che non ha precedenti credo in Italia e può essere un modello per affrontare situazioni complicate e delicate. Il lavoro fatto qui si aggiunge a quello alla Chiccaia: in venti mesi abbiamo sbloccato due situazioni che si portavano avanti da troppi anni. Voglio ringraziare l'amministrazione, il sindacato e a proprietà che si sono seduti al tavolo e hanno trovato un accordo per il bene di tutti". 

Torre della Cigna (13)-3

Raspanti: "Grazie a chi ha avuto fiducia nell'amministrazione"

Anche l'assessore esprime soddisfazione per la liberazione: "Il primo pensiero va alle persone che hanno vissuto qui perché, seppur non ne avevano diritto, hanno dovuto lasciare quella che per alcuni anni è stata casa loro. Tutti hanno avuto fiducia nell'amministrazione e nel sindacato e il risultato raggiunto è straordinario. Un grazie lo devo spendere per l'Ufficio casa che ha lavorato senza sosta per diversi mesi. Voglio sottolineare che gli occupanti hanno abbandonato la Torre spontaneamente e senza il bisogno di ricorrere alla forza pubblica". 

Torre della Cigna (14)-2

Asia Usb: "Quello che promettiamo lo manteniamo sempre"

Il sindacato si è sempre battuto in difesa degli "inquilini": "Non si è mai vista un'occupazione liberata pacificamente di comune accordo con la proprietà e senza che ci fosse bisogno di interventi da parte della polizia. Asia Usb ha fatto un grande lavoro a dimostrazione che quello che promettiamo lo manteniamo sempre. Un pensiero per quanto accaduto lo voglio dedicare Marcella (attivista morta nel 2017 in seguito a un incendio scoppiato nella Torre, ndr): ci è sempre stata vicina nelle nostre battaglie e oggi sarebbe orgogliosa di tutto questo". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torre della Cigna | Completata la liberazione, tutti gli occupanti hanno lasciato l'edificio. Salvetti e Raspanti: "Giornata storica"

LivornoToday è in caricamento