Cronaca

Toscana zona gialla, Giani: "Contagi e ricoveri in fase calante. La decisione spetta al Ministero"

Il governatore è fiducioso nel ritorno della regione nella fascia con le minori misure restrittive

Toscana in zona gialla dal 26 aprile? L'ufficialità verrà data solamente domani, venerdì 23 aprile, dal ministero della Salute di comune accordo con il presidente Eugenio Giani ma quest'ultimo, come riportato dall'agenzia Dire, sembra piuttosto fiducioso: "I due principali indicatori, ovvero i contagi e i ricoveri ci vedono in una fase calante - le parole del governatore - anche l'Rt ci può portare a sperare nella zona gialla, perchè  risulta essere fra 0,82-0,86 quindi al di sotto della soglia di 1 indicata per la fascia arancione".

Certificazione verde per spostarsi tra le regioni, cos'è e a cosa serve

Giani, che darà comunicazione solamente dopo aver sentito il ministro Speranza, sottolinea i progressi avvenuti nella lotta al Covid in Toscana: "Siamo abbondantemente sotto i 200 casi su 100 mila abitanti, rispetto agli oltre 250 della zona rossa. I nuovi contagi sono poco più di 1.000 quando a volte il giovedì ne abbiamo visti, anche in tempi recenti, oltre 1.600. Vediamo inoltre una riduzione dei ricoverati. È un fatto progressivo che avviene da qualche giorno. Resta una forte presenza nelle terapie intensive, ma comunque sempre minori rispetto alla soglia dei 300 a cui ci eravamo avvicinati". 

Un'ultima battuta sull'eventuali aree rosse nella regione: "Se la Toscana sarà zona gialla lo sarà tutta. Se ci sono dei comuni in cui si vedono focolai in una scuola o elementi di contagio in alcuni luoghi o assembramenti, ad esempio in un parco, saranno i sindaci a provvedere direttamente. La mia intenzione è quella di mantenere la Toscana come un blocco omogeneo"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Toscana zona gialla, Giani: "Contagi e ricoveri in fase calante. La decisione spetta al Ministero"

LivornoToday è in caricamento