rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Cronaca

Bandiera Arcigay vandalizzata al circolo Arci, la Regione: "Gesto vergognoso che non ferma la battaglia per i diritti"

L'assessore alle pari opportunità, Alessandra Nardini, ha condannato quanto accaduto nella notte di venerdì al circolo Arci di Colline

"Un gesto vergognoso, che non ferma il cammino dei diritti". Così l'assessore regionale alle Pari Opportunità, Alessandra Nardini, ha commentato quanto accaduto alcune ore fa al circolo Arci di Colline, dove la bandiera dell'Arcigay è stata strappata e vandalizzata. La Regione Toscana, in previsione del Toscana Pride che si svolgerà a Livorno il prossimo 18 giugno, è così intervenuta duramente per condannare il gesto. "Un gesto bruttissimo e grave - ha spiegato Nardini - e, aggiungo, inutile, perché saremo in tante e tanti alla grande parata del Toscana Pride a Livorno il 18 giugno per continuare a ribadire con orgoglio che la Toscana e Livorno sono terra di diritti, libertà e uguaglianza. Questi gesti vergognosi non fermeranno mai le battaglie e il cammino per i diritti”.

Toscana Pride a Livorno, attese 15mila persone: il corteo da piazza della Repubblica alla Terrazza Mascagni

"Fatti di questo tipo - ha dunque aggiunto Nardini - ci spingono a intensificare ancora di più il nostro impegno per contrastare discriminazioni e violenze per orientamento sessuale e identità di genere. Siamo stati i primi a dotarci di una legge regionale su questo e abbiamo creato un tavolo di confronto permanente con le associazioni LGBTQIA + per dar gambe a questo impegno e rendere la Toscana, ancora di più, terra di tutte e tutti. Nella nostra Regione non c'è e non ci sarà mai spazio per l'odio e la discriminazione".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bandiera Arcigay vandalizzata al circolo Arci, la Regione: "Gesto vergognoso che non ferma la battaglia per i diritti"

LivornoToday è in caricamento