Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca

Toscana zona arancione, la provincia di Prato rischia il rosso: le previsioni di Giani per la settimana dal 19 al 25 aprile

L'annuncio del governatore: "Anche Firenze è scesa sotto la soglia dei 250 casi ogni 100mila abitanti. Domani decideremo insieme, dopo il confronto con il Cts e i sindaci del territorio, su eventuali provvedimenti isolati"

Toscana arancione, Firenze idem così come il resto della regione. Cambiano colore anche tutte le province più attenzionate, come quella di Prato, su ordinanza del ministero della Salute, Roberto Speranza, arrivata nel pomeriggio del 16 aprile. Confermate quindi le sensazioni del governatore Giani come aveva riportato l'Agenzia Dire: "Sulla fascia di restrizioni regionale la decisione finale, spetta al Cts e al ministero della Sanità. Tuttavia,  guardando ai numeri di questa settimana (da oggi 15 aprile a venerdì scorso, ndr), posso prevedere il mantenimento della Toscana in zona arancione". I dati sui contagi, infatti, "sono diminuiti e complessivamente c'è un lieve ma significativo decremento dei ricoveri - spiega Giani -, mentre le terapie intensive sono sempre alte". 

Coronavirus, Toscana tutta arancione dalle 14 di sabato 17 aprile. Giani: "Comuni rossi? Sacrificio necessario"

Vaccini, in arrivo 6mila dosi di AstraZeneca per over 70: Pfizer anche per i fragili. 

Giani ha poi parlato anche dei vaccini annunciando che lunedì in Toscana arriverà una nuova fornitura di AstraZeneca con altre 6mila dosi. Ieri in poche ore, dopo l'apertura del portale di prenotazione, le 15mila dosi di AstraZeneca per i nati dal 1941 al 1951 sono andate esaurite. "Ho telefonato al generale Figliuolo - precisa il governatore - facendogli presente che 15mila sono proprio poche rispetto alle 70mila avute all'inizio di aprile. Mi ha assicurato, e mi è arrivata poi conferma via mail, che lunedì arriveranno altri 6mila vaccini AstraZeneca che noi metteremo in prenotazione per i due giorni successivi".

Toscana in zona arancione | Riaprono parrucchieri e centri estetici, studenti in classe anche nei licei

"I Pfizer ci sono - conclude Giani -. Sta proseguendo con 17.500 vaccini la prenotazione attraverso i centri specialistici e la somministrazione dei vaccini Pfizer per i particolarmente fragili. Erano tutti destinati a Moderna, ma non avendo avuto questa settimana una fornitura, e ormai visto che siamo a giovedì non c'è neppure da pensarlo, abbiamo deciso di destinare a questa categoria una parte dei Pfizer. La campagna della Toscana è all'insegna di tre categorie perchè rispettiamo rigorosamente le indicazioni del governo contenute nella circolare del generale Figliulo: over 80, 70-79enni e particolarmente fragili".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Toscana zona arancione, la provincia di Prato rischia il rosso: le previsioni di Giani per la settimana dal 19 al 25 aprile

LivornoToday è in caricamento