rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
Cronaca

Toscana zona gialla dal 10 gennaio, il ministro Speranza ha firmato l'ordinanza

Cambiano fascia anche Abruzzo, Emilia Romagna e Valle d'Aosta

La Toscana entrerà in zona gialla a partire dal 10 gennaio. Come riporta l'Ansa, il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha appena firmato l'ordinanza che sancisce il passaggio nella seconda fascia di rischio della nostra regione insieme a Valle d'Aosta, Abruzzo ed Emilia Romagna. La notizia era stata anticipata qualche giorno fa dallo stesso governatore Giani che aveva parlato di "passaggio inevitabile" quando si passa dai "1.000 contagi di venti giorni fa ai 18mila del 4 gennaio". Oltre all'aumento dei nuovi positivi, in Toscana è stata superata anche la soglia limite dei posti in terapia intensiva e in area Covid (15%, ndr).

Dati posti letto Covid in Toscana-2

Toscana in zona gialla, cosa cambia

Ma cosa cambierebbe rispetto alla zona bianca? Praticamente nulla secondo quanto stabilito dal governo con gli ultimi due decreti Covid. Si dovrà indossare la mascherina anche all'aperto, così come in tutto il territorio nazionale. Nei ristoranti cade la vecchia regola di stare al massimo in quattro in uno stesso tavolo, ma sarà necessario esibire il green pass rafforzato sia per consumare al tavolo sia al bancone di un bar. Ma anche questa misura in realtà è già estesa a tutta Italia e non riguarderà solo la zona gialla. Centri commerciali e negozi resteranno aperti (ma sarà necessaria la certificazione verde per accedervi) e per i cittadini resterà comunque possibile uscire dal proprio comune o spostarsi in un'altra regione. 

Quali sono le regioni in Italia in zona gialla

Con la nuova ordinanza, ecco il dettaglio delle regioni che hanno cambiato colore: Toscana, Abruzzo, Valle d'Aosta, Emilia Romagna, Lombardia, Lazio, Piemonte, Sicilia, Liguria, Marche, Veneto, Friuli-Venezia Giulia, Calabria e le Province autonome di Bolzano e Trento. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Toscana zona gialla dal 10 gennaio, il ministro Speranza ha firmato l'ordinanza

LivornoToday è in caricamento