menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, la Toscana rischia di tornare in zona rossa da marzo. Mazzeo: "Indice Rt è 1,2"

L'allarme del presidente del consiglio regionale: "Rispettate le regole e il distanziamento"

La Toscana si appresta a vivere la seconda settimana in zona arancione, ma rischia di tornare in quella rossa a partire da inizio marzo. L'allarme è stato lanciato direttamente dal presidente del consiglio regionale Antonio Mazzeo sulla base dell'andamento dei contagi: "Siamo al terzo giorno consecutivo con più di 900 casi - le sue parole su Facebook -, e questo non accadeva dal 3-4 dicembre. Stanno aumentando i ricoveri in terapia intensiva che non sono mai stati così tanti dal 31 dicembre". Tuttavia quello che preoccupa di più Mazzeo è l'indice Rt: "Adesso è 1,2, molto vicino alla soglia di 1,25 con cui si passa automaticamente alla zona rossa". 

Il presidente del consiglio sottolinea anche l'importanza dei vaccini: "Occorre vaccinare in fretta il maggior numero di persone. Sono riaperte le prenotazioni per le dosi di AstraZeneca per gli appartenenti a personale scolastico e universitario, forze Armate, forze di Polizia e uffici giudiziari sotto i 55 anni di età sul portale https://prenotavaccino.sanita.toscana.it/". 

Infine una raccomandazione: "Non mi stancherò mai di dirlo - conclude Mazzeo -, ma occorre che tutti rispettino le regole, il distanziamento sociale e l'uso della mascherina. Solamente così possiamo farcela". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Festival di Sanremo, Ibrahimovic in ritardo alla terza serata: "Bloccato in autostrada, accompagnato da un motociclista diretto a Livorno". Video

Giardino

Piante d'appartamento antimuffa: come eliminare l'umidità in casa

Attualità

Polizia, il nuovo questore si presenta alla città: "Comprensione e umanità, il territorio non si controlla militarizzandolo"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LivornoToday è in caricamento