rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Cronaca

Totem turistici in città, raddoppiano da 9 a 18 i punti informativi per scoprire gli itinerari

Il progetto è stato rilanciato da Fondazione Lem, nella mattina di mercoledì 8 maggio l'inaugurazione

Raddoppiano i totem trifacciali a carattere informativo per orientare i turisti in arrivo in città. Rispetto all'anno scorso, infatti, Fondazione Lem ha rilanciato il progetto e portato da 9 a 18 le installazioni. Strumenti utili a supportare i visitatori e a indirizzarli verso i vari itinerari di Livorno. Il numero di installazioni è raddoppiato grazie al sostegno di soggetti pubblici e privati. Il fine è stato quello di aggiungere alla direttrice Varco Fortezza-Piazza del Municipio già coperta nel 2023, anche quella Fortezza Nuova-Piazza del Municipio, con la creazione di un percorso di triangolazione dall'una all'altra fortezza passando dal Comune.

Afferma Adriano Tramonti, referente promozione di Fondazione LEM: "È un'operazione che nasce dall'interazione di più soggetti istituzionali: Comune, Autorità di sistema portuale e associazioni di categoria. Poi ci sono le Fortezze Vecchia e Nuova, Porto di Livorno 2000, Porto Immobiliare, Porta a mare e i tre operatori dei battelli: Itinera, Livorno in battello e Livorno sailing. I totem sono stati installati venerdì e ad oggi hanno già fatto mille accessi: un numero ragguardevole considerando che stamattina il sito visit-livorno.it è andato in aggiornamento e non ha potuto conteggiare gli accessi delle molte persone presenti in Piazza civica. L'operazione è stata costruita con circa l'80% di risorse provenienti dal privato".

Resteranno installati per sei mesi, in modo tale da rispondere al picco di presenze turistiche in città

Quattro dei 18 totem sono collocati in piazza del Municipio in prossimità dello Iat e della pensilina di accoglienza dei croceristi. I tempi di permanenza delle strutture di orientamento turistico in loco sarà di sei mesi, ovvero quelli massimi previsti per l'occupazione temporanea di suolo pubblico. Si tratta di un periodo comunque adeguato alla copertura del picco di presenze turistiche estive in città. Cambiare il quadro complessivo della proposta turistica e dell'accoglienza non è cosa immediata, ma ormai il percorso è avviato. Un percorso che, in questo caso, ha coinvolto tutto il mondo del commercio e delle attività turistiche che, in blocco, hanno accettato di partecipare.

Questo progetto evidenzia l'azione svolta da Fondazione Lem come Dmo (Destination Management Organisation) per la messa in rete tra stakeholder pubblici e privati. Il risultato di coinvolgimento di soggetti è qualcosa che non era mai stato raggiunto prima e che non arriva per caso. Erano presenti all'inaugurazione Simone Toschi, presidente Consorzio Buontalenti e CCN Modì; Giovanni Guercio, vicepresidente consorzio Buontalenti; Annalisa Coli di Confesercenti Livorno; Luca Franciosi di Confcommercio Livorno; Gabriele Giuntini di Porta a Mare; Ambra Fiorini per Itinera; Massimiliano Barbera dell'AdSPortuale; Sara Pardini in rappresentanza di Porto Livorno 2000 e Porto Immobiliare; Michela Casarosa, dirigente coordinatore del dipartimento Servizi al cittadino; Maristella Calgaro, presidente provinciale Confesercenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Totem turistici in città, raddoppiano da 9 a 18 i punti informativi per scoprire gli itinerari

LivornoToday è in caricamento