Tre Ponti, la gestione della spiaggia libera alla società Windsurf Livorno: ecco i servizi offerti

Affidamento temporaneo (sei mesi) del Punto Blu, la struttura polifunzionale servirà soltanto come ricovero e magazzino, escluse docce e spogliatoi. Assicurato il servizio di salvataggio in mare e di sorveglianza dell'arenile

Foto Facebook - Centro Windsurf Livorno

Non ci saranno ombrelloni e lettini, salvo quelli portati da casa, ma le vele dei windsurf e le tavole da sup continueranno a solcare il mare davanti ai Tre Ponti. E gli habitué di quella spiaggia tanto cara ai livornesi, la sola in sabbia e veramente attrezzata del nostro litorale, potranno vivere l'estate 2020 godendo del loro posto preferito in assoluta sicurezza. Con una delibera di giunta dello scorso 17 giugno, infatti, è stata risolta la questione che tanto aveva fatto temere non solo i bagnanti ma soprattutto la società Windsurf Livorno: la gestione del Punto Blu, dopo la scadenza della concessione alla Nuoto Livorno lo scorso 1 giugno, è stata infatti affidata temporaneamente (sei mesi dalla presa in consegna) proprio all società sportiva dilettantistica Windsurf Livorno che, nei giorni scorsi, aveva chiesto aiuto all'amministrazione comunale per continuare la propria attività. La quale, come si legge nella delibera, non si limiterà soltanto ai servizi connessi alla struttura polifunzionale, ma riguarderà appunto la gestione completa della spiaggia.

tre ponti (1)-2

Una decisione necessaria dopo aver valutato che fosse necessario destinare l'arenile ad un "utilizzo come spiaggia libera - si legge nella delibera - per accelerare i tempi e semplificare l'uso dello spazio demaniale limitrofo alla struttura polifunzionale di cui sopra, per la stagione balneare 2020". E che "in mancanza di un gestore dell'area demaniale, e a stagione già avviata, è d'interesse dell'amministrazione comunale, individuare, con urgenza, un soggetto terzo (la Windsurf Livorno, ndr) cui attribuire, temporaneamente, funzioni di presidio dell'utilizzo pubblico della struttura polifunzionale dei Tre Ponti e dell'area pubblica esterna finalizzate sia alla conservazione del bene che alla sorveglianza delle prescrizioni in materia di emergenza epidemiologica e di sicurezza della balneazione, nonché delle condizioni di accesso, in sicurezza, del pubblico con particolare riferimento ai percorsi per i disabili".

"Allo stesso soggetto - si legge infine nella delibera - saranno imputati, dunque, gli oneri di vigilanza e manutenzione sia della struttura polifunzionale che dell'area esterna, con particolare riferimento alla passerella in legno dedicata all'accesso disabili e alla sorveglianza del pontile verso la scogliera". Quindi l'elenco dei servizi offerti, che non prevederanno il noleggio lettini ed ombrelloni (chi vuole, tuttavia, può portare i propri), ma comprenderanno certamente il salvamento in mare e la sicurezza in spiaggia. Oltre a tutte le attività sportive-balneari, ovviamente, fiore all'occhiello della spiaggia dei Tre Ponti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pesca sportiva, due livornesi fermati con 48 chili di orate: multa di 8mila euro, il pesce regalato alla Caritas

  • Rosignano Solvay, esplosione in una palazzina: grave una donna

  • Parco del Mulino, conti in rosso e rischio chiusura. L'appello: "Prenotate una pizza da noi per tenere in vita il progetto"

  • Toscana zona rossa, l'ordinanza di Giani: nuove misure anti Covid per spostamenti ed attività

  • Coronavirus: 108 positivi e 10 morti tra Livorno e provincia, 1.351 nuovi casi in Toscana. Il bollettino di giovedì 26 novembre

  • Toscana zona rossa fino al 4 dicembre, Giani: "Ancora un po' di pazienza, poi fino a Natale in zona arancione o gialla"

Torna su
LivornoToday è in caricamento