rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Cronaca

Tribunale di Livorno, lavoratori in stato di agitazione: "Personale insufficiente, la situazione è ingestibile"

La decisione è stata presa dopo l'assemblea Unep svolta insieme alle organizzazioni sindacali Fp-Cgil, Cisl-Fp, Uilpa, Confintesa e Unsa

I lavoratori del tribunale di Livorno, dopo l'assemblea Unep (Ufficio notifiche esecuzione e protesti) hanno dichiarato lo stato di agitazione. A comunicarlo sono le organizzazioni sindacali Fp-Cgil, Cisl-Fp, Uilpa, Confintesa e Unsa, che hanno spiegato come siano stati gli stessi dipendenti a esprimere "il disagio e le difficoltà di lavorare nelle condizioni attuali". "L'Unep di Livorno - aggiungono i sindacati - ha infatti una pianta organica che prevede 43 dipendenti ma attualmente ne sono in servizio 14 (di cui 2 assenti da lungo tempo per malattia). Una situazione che crea enormi difficoltà allo svolgimento di tutte le attività istituzionali in capo a questo ufficio".

Per le organizzazioni sindacali infatti "le dipendenti ed i dipendenti hanno negli anni, nonostante la diminuzione del personale, continuato a farsi carico con senso di responsabilità del lavoro dell'ufficio, adattandosi alle situazioni e senza tener conto dell'orario di lavoro". "Oggi - incalzano - la situazione è diventata ingestibile e il senso di responsabilità non basta più. È pertanto diventata improrogabile la necessità di trovare ogni soluzione possibile per implementare il personale tramite comandi o trasferimenti da altri enti, dando corso agli interpelli per il personale del Ministero. Se ciò non fosse possibile - concludono - diventa necessario ridurre orari e giorni di sportello e limitare il numero di atti ricevibili".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tribunale di Livorno, lavoratori in stato di agitazione: "Personale insufficiente, la situazione è ingestibile"

LivornoToday è in caricamento