rotate-mobile
Cronaca

Si spaccia per volontario, ma tenta di truffare direttamente il presidente della Croce Rossa: denunciato

Il racconto di Giacomo Artaldi: "Sono stato al suo gioco, poi sono andato dalle forze dell'ordine. Ricordo che la nostra associazione non va in giro a chiedere soldi"

Ha truffato alcune persone spacciandosi per finto sordo e volontario della Croce Rossa di Livorno fino a quando non è andato a chiedere i soldi per una donazione, pensando che fosse un cittadino qualsiasi, direttamente al presidente dell'associazione Giacomo Artaldi: "Sono rimasto stupito quando si è avvicinato a me, ma sono stato al gioco e poi sono andato alla polizia" le sue parole. L'uomo, al termine delle indagini, è stato denunciato per truffa. 

Croce-Rossa-Livorno-Giacomo-Artaldi-2

"Mi ha chiesto i soldi mentre passeggiavo in via Grande - continua Artaldi -. Con sé aveva un taccuino con alcuni nomi e la donazione che avevano fatto. Ovviamente io non ho detto chi fossi e ho iniziato a fargli delle domande. Lui gesticolava fingendo di parlare con la 'lunga dei segni'. Subito dopo però mi sono allontanato e sono andato al distaccamento della Polmare dove ho sporto subito denuncia. Gli agenti lo hanno fermato e identificato mentre stava chiedendo altri soldi ai clienti del Vinaino. Vorrei ricordare - conclude il presidente - che la nostra associazione non effettua raccolta di denaro in giro per strada o porta a porta e tanto meno senza riconoscibile uniforme di servizio". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si spaccia per volontario, ma tenta di truffare direttamente il presidente della Croce Rossa: denunciato

LivornoToday è in caricamento