Venerdì, 19 Luglio 2024
Cronaca

Livorno, falsi avvisi del Ministero attaccati ai portoni: "Controlliamo le residenze". Ma è una truffa

Diverse segnalazioni giunte alla questura: "Chi ha affisso i cartelli lo ha fatto al solo scopo di entrare nelle case per scopi illeciti"

Una truffa ben celata. Dalla quale la polizia mette in guardia. Il caso in questione è quello dei falsi avvisi, con tanto di intestazione del ministero dell'Interno, comparsi nei giorni scorsi, fino a ieri lunedì 17 aprile, su diversi portoni della città. Nei volantini, ben redatti e dunque ingannevoli, si anticipano alcuni controlli nelle abitazioni con la richiesta di documenti per accertare la residenza di chi non ne avesse titolo. "Si invitano gli eventuali non residenti di questo edificio a lasciare le abitazioni ospitanti - si legge nel volantino -. Alle autorità presenti si prega di esibire il proprio documento con foto e indirizzo di residenza. Tutte le presenze non giustificate verranno denunciate". 

Il cartello incriminato

Si tratta, come detto, di una truffa da parte di ignoti evidentemente intenzionati a farsi aprire le porte di casa. Al momento sono già cinque le segnalazioni arrivate alla polizia che, puntualmente, invita la cittadinanza a non far entrare nessuno nelle proprie abitazioni "senza aver prima accertato la legittimità della richiesta. Chi ha affisso i cartelli lo ha fatto con il solo scopo di entrare nelle case per scopi illeciti. Si invitano gli interessati a segnalare le persone sospette al numero unico 112". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Livorno, falsi avvisi del Ministero attaccati ai portoni: "Controlliamo le residenze". Ma è una truffa
LivornoToday è in caricamento