Cronaca

Vaccino Moderna, 1.800 dosi saranno consegnate a Livorno il 18 gennaio. La Toscana: "La campagna prosegue spedita"

L'annuncio della Regione: "Adesso potremo viaggiare a doppia velocità"

foto ansa

Nel giorno in cui il premier Conte annuncia che sono state somministrate un milione di dosi del vaccino, il presidente della Regione, Eugenio Giani, comunica che, a partire da lunedì 18 gennaio, sarà disponibile anche il vaccino dell'azienda farmaceutica americana Moderna. I primi a essere vaccinati con il siero saranno gli operatori dei servizi di emergenza-urgenza e i volontari impegnati nei trasporti sanitari. Delle 5.300 dosi, 1.800 sono state consegnate a Livorno per la Asl Nord Ovest; altrettante a Prato e 1.700 a Grosseto per la Sud Est. 

Toscana ancora in zona gialla, l'annuncio di Giani

"Ampliamo la nostra capacità vaccinale, utilizzando i vaccini Moderna a partire da queste categorie più esposte al contagio - spiega l'assessore alla sanità, Simone Bezzini -. Questo per noi significa anche viaggiare a doppia velocità, perché ci consente di portare avanti, in contemporanea, le vaccinazioni nelle strutture ospedaliere secondo il calendario vaccinale previsto, come da agende già prenotate. In più aumentiamo il numero di medici e infermieri, che possono eseguire il vaccino". 

Questa prima fornitura del vaccino Moderna va ad aggiungersi alle tre del Pfizer Biontech, di cui l'ultima, di 33.500 dosi, ha consentito di riaprire l'agenda delle prenotazioni che, in questa prima fase della campagna vaccinale anti Covid, sono riservate a chi è in prima linea a combattere il Coronavirus. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccino Moderna, 1.800 dosi saranno consegnate a Livorno il 18 gennaio. La Toscana: "La campagna prosegue spedita"

LivornoToday è in caricamento